Vermentino Valcolomba 2019 CARPINETO

di Vino e Cibo
Ago. 18, 2020

Nel calice il profumo  del mare, la freschezza dei venti e la solarità della Maremma

In the glass the scents of the sea, the freshness of the winds and the sunshine of the Maremma

carpineto -vinoecibo-vermentino.jpg

 

Englis texyt follows

Maremma Toscana DOC Vermentino Valcolomba non può fare a meno del mare , piantato com'è su una terra che guarda uno dei mari italiani più incontaminati. Dove un sole brillante e venti salmastri fanno di questo vitigno un vero "marinaio" . Generoso di ricchezze gustative che abbracciano un armonico pentagramma dove nulla rimane ineseguito dalle orchestre dei palati . Non lasciandolo tuttavia disancorato dalla concretezza di quei terreni di roccia sedimentaria ricca di minerali dove nasce.

La Tenuta di CARPINETO a Gavorrano , sul far di Grossetto , nell’alta Maremma, sono 165 ettari di terreno, di cui dieci di vigne, cinque di ulivi, una parte a seminativi, e poi un ampio bosco mediterraneo, aperto, spesso soleggiato. Una splendida sughereta, e una antica casa colonica in posizione dominante il paesaggio, completano questa oasi naturale a due passi dal mare.

Natura, a Val Colomba, ma non senza l'eco di una delle storie più misteriose e leggendarie racchiuse in versi struggenti e altamente poetici della Divina Commedia dedicati a Pia de' Tolomei la cui leggiadra bellezza e innocenza riecheggia in quelle rovine di Castel di Pietra confinanti proprio con Val Colomba e raggiungibili a piedi lungo un canale che portava l'acqua al castello attraverso scorci ancora bucolici.

foto-paesaggio-3.jpg

 

"Io e GianCarlo Sacchet arrivammo in quella zona della Maremma, a nord, all'inizio del 2002, fummo tra i primi a intuirne le potenzialità, ricorda Antonio Mario Zaccheo fondatore con Giovanni Carlo Sacchet di CARPINETO nel 1967. Girammo a lungo, strade poco battute ancora, macchia, boschi intricati. Ci innamorammo di una Toscana aspra ma anche molto mediterranea. Acquistammo 165 ettari a Gavorrano, in quella che è poi diventata una sorta di Wine Valley ma la cui vocazione allora si intuiva appena. Della zona di Val Colomba ci affascinò la natura, ma rimanemmo intrigati anche proprio dall'essere immersi in un luogo dantesco così denso di poesia.

Un terzo della tenuta è a macchia mediterranea, il resto si estende su delle suggestive colline di terra rossa, punteggiate da enormi querce da sughero e alberi da olivo. Capimmo subito che era una terra straordinaria, molto versatile da un punto di vista vitivinicolo. Una roccia sedimentaria, ricca di minerali, terreni scistosi. Terreni ideali con la brezza marina che s'incanalava a mitigare le temperature calde e togliere umidità. Un'ottima escursione termica tra il giorno e la notte.

 

Il vigneto del Vermentino, posto 50 mt slm, lo piantammo nel 2008. Un vigneto che abbraccia il mare molto vicino, pochi chilometri appena, nelle giornate limpide ben visibile e la cui brezza accarezza costantemente le uve. Il Maremma Toscana DOC Vermentino Valcolomba è stato prodotto come prima volta nel 2010 in una piccola produzione, 6000 bottiglie circa, ma poi gradualmente è andata aumentando. Quest'anno ne abbiamo prodotte 11.000."

Vermentino Valcolomba 2019 Carpineto, un vino fresco, di spiccata acidità, minerale, e sapido, molto legato al territorio, di buona persistenza e spiccata piacevolezza. Uve raccolte esclusivamente a mano, diraspate, selezionate e delicatamente pigiate per iniziare una veloce macerazione a freddo con le bucce per estrarre aromi caratterizzanti. Decantato il mosto inizia la lenta fermentazione a basse temperature con lieviti indigeni in vasche d'acciaio dove rimane per poco più di sei mesi fino all'imbottigliamento.

Il colore è giallo paglierino con riflessi verdognoli. Al naso offe note floreali di fiori di campo e fragranze di macchia mediterranea. Al palato una spiccata acidità e quelle saporose note erbacee che peraltro richiamano l'origine del nome del vitigno, vermena; ovvero  ramoscello,, filo d'erba che da freschezza equilibrata alla frutta a polpa bianca e alla sua  morbidezza che questo vino, decisamente asciutto, sa evocare a naso e a palato. Vino ideale per bere con spensieratezza, per "staccare la spina" e per una tavola estiva, con primi piatti ai frutti di mare o secondi di pesce, all'acqua pazza o alla griglia, o anche con i crostacei. Data la sua spiccata versatilità e la piacevole bevibilità dà il meglio di sè anche come aperitivo in abbinamento ai crudi, a tapas marinare o anche a formaggi freschi.

vermentino.jpg

 

Maremma Toscana DOC Vermentino Valcolomba cannot do without the sea, planted as it is on a land overlooking one of the most pristine Italian seas. Where a bright sun and brackish winds make this vine a true "sailor". Generous in taste riches that embrace a harmonious staff where nothing remains unexecuted by the orchestras of the palates. However, not leaving it detached from the concreteness of those sedimentary rock soils rich in minerals where it is born.

The CARPINETO estate in Gavorrano, on the Far di Grossetto, in the upper Maremma, consists of 165 hectares of land, of which ten are vineyards, five are olive trees, part of which is arable land, and then a large open, often sunny Mediterranean forest. A splendid cork forest and an ancient farmhouse in a dominant position on the landscape complete this natural oasis a stone's throw from the sea.

Nature, in Val Colomba, but not without the echo of one of the most mysterious and legendary stories contained in poignant and highly poetic verses of the Divine Comedy dedicated to Pia de 'Tolomei whose graceful beauty and innocence echoes in those ruins of Castel di Pietra bordering precisely with Val Colomba and reachable on foot along a canal that carried water to the castle through still bucolic views.

72831706_3114931701914516_5288199202122235904_o.jpg

 

"GianCarlo Sacchet and I arrived in that area of ​​Maremma, to the north, at the beginning of 2002, we were among the first to understand its potential, recalls Antonio Mario Zaccheo, founder with Giovanni Carlo Sacchet of CARPINETO in 1967. We walked around for a long time, little roads Still beaten, scrub, intricate woods. We fell in love with a rugged but also very Mediterranean Tuscany. We bought 165 hectares in Gavorrano, in what has since become a sort of Wine Valley but whose vocation was barely understood at the time. In the Val Colomba area. we were fascinated by nature, but we were also intrigued by being immersed in a Dante place so full of poetry.

A third of the estate is Mediterranean scrub, the rest extends over the suggestive hills of red earth, dotted with huge cork oaks and olive trees. We immediately understood that it was an extraordinary land, very versatile from a wine-making point of view. A sedimentary rock, rich in minerals, schist soils. Ideal grounds with the sea breeze that was channeled to mitigate the hot temperatures and remove humidity. An excellent temperature range between day and night.

carpe.jpg

 

We planted the Vermentino vineyard, located 50 meters above sea level, in 2008. A vineyard that embraces the sea very close, just a few kilometers, clearly visible on clear days and whose breeze constantly caresses the grapes. Maremma Toscana DOC Vermentino Valcolomba was first produced in 2010 in a small production, around 6000 bottles, but then gradually increased. This year we produced 11,000. "

Vermentino Valcolomba 2019 Carpineto, a fresh wine, with a marked acidity, mineral, and savory, very tied to the territory, with good persistence and marked pleasantness. Grapes harvested exclusively by hand, de-stemmed, selected and delicately pressed to start a quick cold maceration with the skins to extract characterizing aromas. Once decanted, the must begins the slow fermentation at low temperatures with indigenous yeasts in steel tanks where it remains for just over six months until bottling.
The color is straw yellow with greenish reflections.
The nose offers floral notes of wildflowers and fragrances of Mediterranean scrub. On the palate, a marked acidity and those savory herbaceous notes (which also recall the origin of the name of the vine, vermena, that is, twig, blade of grass) make the white pulp fruit and the softness that this wine definitely dry, however it gives.

carpineto.JPG