Veneto

Una Dop Alleanza Tra Nord E Sud D’Italia

di Orfeo Meneghetti
Giugno 1, 2011

Una Dop alleanza tra nord e sud d’Italia

Una Dop alleanza tra nord e sud d’Italia

I punti vendita di formaggi e latticini delle regioni dell'Italia settentrionale saranno controllati dalle strutture ispettive del Consorzio dell'Asiago Dop; quelli del centro e settentrione da quello di tutela della mozzarella di bufala campana. E' questo, in sintesi, l'accordo sottoscritto tra i presidenti dei due consorzi che producono specialità casearie Dop. I controlli prevedono la possibilità del prelievo nei punti vendita di un certo numero di campioni al fine di verificare il rispetto delle caratteristiche chimiche e microbiologiche dei rispettivi disciplinari di produzione. Inoltre, riguardano la vendita dei formaggi Dop che deve rispettare i requisiti e le indicazioni commerciali previste dalle leggi vigenti. "Asiago e Mozzarella di bufala Campana hanno stretto un patto d'alleanza che unisce le popolazioni del nostro meraviglioso Paese. La collaborazione fra Mozzarella e Asiago permetterà di svolgere un'azione di controllo più dettagliata su tutto il territorio nazionale, con notevole risparmio di costi", ha detto Luigi Chianese, presidente del Consorzio per la tutela della Mozzarella di bufala Campana. "L'opportunità di iniziare un percorso di collaborazione così importante c'è stata offerta dal Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Saverio Romano, che ringrazio anche a nome degli amici dell'Asiago", ha proseguito Chianese. "L'accordo ci vede nuovamente a fianco del consorzio amico formaggio Asiago. Insieme ai suoi rappresentanti abbiamo realizzato alcuni progetti. Alcuni erano rivolti a chi opera nella ristorazione, altri alla formazione professionale degli addetti alla vendita del formaggio - ha aggiunto il presidente del consorzio per la tutela del formaggio Asiago, Roberto Gasparini. "La nuova intesa ci permette di rinsaldare un legame autentico, con l'obbiettivo di aumentare la forza delle attività di vigilanza sul versante dei controlli, rispetto delle regole di produzione, della conservazione e commercializzazione dei nostri formaggi" ha concluso Gasparini.