Lazio

Santarelli, Cent'Anni Di Storia Vinicola Nel Lazio

di Leonardo Felician
Giugno 29, 2015

Santarelli, cent'anni di storia vinicola nel Lazio

Dalle origini ai nostri giorni

Non tutte le aziende possono vantare una storia centenaria, e tanto meno nella produzione vitivinicola, dove a differenza dei francesi, la grande tradizione italiana ha avuto origine in anni abbastanza recenti. Eppure già prima dello scoppio della Prima Guerra Mondiale, nel Marzo del 1914, ad Amatrice nel Lazio, in provincia di Rieti, fu fondata la ditta Berardino Santarelli & Figli, “mercante di vini”, che successivamente fu trasferita dai figli a Roma con una grande capacità nel settore della distribuzione e della vendita.

Dalle origini ai nostri giorni

Vini sperimentali , autoctoni e non

Nel 1955 Dino Santarelli era a capo di una Spa che esportava vini tipici del Lazio all’estero, in particolare nel Nord America. Ma col tramandarsi delle generazioni non volle puntare solo sulla distribuzione, ma decise di valorizzare i fertili terreni di famiglia bonificati dell’Agro Pontino a Le Ferriere, in provincia di Latina, una cinquantina di km a sud di Roma. Nacque così Casale del Giglio, divenuto la passione del figlio Antonio che in assenza di tradizioni enologiche pregresse incominciò un percorso di apprendimento e di innovazione con pochi uguali, perché provvide all’impianto sui suoi terreni di quasi 60 diversi vitigni sperimentali, autoctoni e non.

Vini sperimentali , autoctoni e non

Diciassette etichette bianche e rosse

L’avventura, con la guida dell’enologo dell’azienda Paolo Tiefenthaler proveniente dal Trentino, era complessa e rischiosa e ripercorreva esperienze consimili svolte in Australia e California: si trattava di mettere alla prova anche un terroir apparentemente senza tradizioni, ma caratterizzato da grande insolazione e dall’influenza della costa del mare non lontana. Metodo e rigore nelle sperimentazioni portarono ai primi risultati con le uve rosse Syrah e Petit Verdot e quelle bianche come Sauvignon, Viognier e Petit Manseng, che danno vita a diverse etichette da monovitigno oppure da assemblaggio. Oggi partendo dal lavoro sui campi di 150 ettari coltivati a filari Casale del Giglio produce una gamma di 17 vini bianchi e rossi etichettati Lazio IGT.
 
Casale del Giglio  Strada Cisterna-Nettuno, Km 13, Le Ferriere (LT)
Tel. 06 92902530    Email: info@casaledelgiglio.it      Sito: www.casaledelgiglio.it
 

Diciassette etichette bianche e rosse