Puglia

Radici Del Sud

di vinoecibo
Giugno 12, 2013

radici del sud

Le cantine pugliesi con quelle di Basiilicata,Cammpania , Calabria e Sicilia per un esordio da record

140 cantine, la metà pugliesi e le restanti provenienti da Basilicata, Campania, Calabria, e Sicilia hanno dato vita al primo Salone dei Vino da Vitigno Autoctono Meridionale in quel di Carovigno per l'appuntamento con Radici del Sud 2013. Un evento dove i produttori hanno avuto la possibilità di entrare in contatto col grande pubblico degli appassionati e proporsi all’attenzione dei massimi esperti nazionali e internazionali con cui stringere direttamente proficui rapporti commerciali. Fra gli intrevenuti a Radici del Sud infatti, autorevoli conoscitori del mondo dell’autoctono fra wine buyer, giornalisti e addetti ai lavori interessati a seguire da vicino l’evoluzione di un comparto che tanto ha già saputo esprimere in fatto di qualità, talento e determinazione. Molte le iniziative e gli appuntamenti della manifestazione dello scorso sttimana e tutte degne di nota come lo è stato il suggestivo scenario del Resort Masseria Caselli dove la manifestazione ha avuto luogo.

Le cantine pugliesi con quelle di Basiilicata,Cammpania , Calabria e Sicilia per un esordio da record

Autorevoli le presenze del mondo del vino del Sud e ospiti di gran caratura

Fra i molti volti noti intervenuti il neo assessore pugliese alle Politiche Agricole Fabrizio Nardoni e l’assessore regionale al Turismo Silvia Godelli entrambi impegnati con passione e grande discernimento nella promozione della Puglia considerata nella globalità degli innumerevoli spunti di pregio in grado di proporre. Fra i winemakers: Nicola Campanile insieme a Luciano Pignataro, Franco Ziliani, i presidenti delle giurie Francesco Muci, Walter Speller, William Nesto, Daniele Cernilli, Roberto Giuliani, Fabio Giavedoni responsabile della Guida Slow-wine, il neo-presidente di Vinarius Andrea Terraneo, il neo presidente Assoenologi di Puglia, Calabria e Basilicata Massimiliano Apollonio, insieme al resto degli ospiti nazionale ed internazionali in grado di testimoniare quanto il rilancio del brand “SUD” dipenda strettamente anche dalla valorizzazione del settore vitivinicolo dalle immense potenzialità in parte non pienamente espresse. Al termine di questa grande vetrina la cena di gala realizzata in collaborazione con Apulia Magazine e gli chef Teresa Buongiorno, Sebastiano Lombardi, Paolo Barrale, Agostino Bilotta, Tony Lo Coco e lo chef resident Francesco Laterza.

Cliccando qui la classifica finale degli autoctoni del Sud