Le prestigiose Cuvée di CHAMPAGNE BONVALET

di Giovanna Romeo
Set. 24, 2019

Guillaume e Pauline Bonvalet presentano, per prima volta in Italia, la loro Maison e gli Champagne

terrazza 12.jpg

 

In una Milano dal clima decisamente estivo, nonostante il calendario vada oltre la metà di settembre, presso Terrazza 12, al 9° piano dell’edificio Brian & Berry Building, Guillaume e Pauline BONVALET presentano, per prima volta in Italia, la loro Maison e gli Champagne. Un’azienda dal brand dinamico e moderno che nasce nel 2012. Giovane esattamente come loro, ma già molto solida e concreta nell’affrontare mercati di tutto il mondo. Sette ettari tra Pinot Noir negli appezzamenti di Bisseuil in Côte des Noirs, Premier Cru, di Bragelone – Beauvoir vicino Riceys e Saulcy, e Chardonnay proveniente da Grauves. Brut Suprême, Blanc Suprême, Rosê Suprême sono etichette, come racconta Guillaume, espressione della mineralità e dei micro climi delle parcelle da cui provengono, ideali per momenti e occasioni diverse.

 

bonvalet (2).jpg

 

Tutti concepiti come Brut ovvero con un residuo zuccherino di circa 8 e 10 gr/litro di zucchero, dopo aver svolto anche la fermentazione malolattica, maturano per un periodo che va dai 24 ai 36 mesi. Le etichette presentate sono sempre frutto di una Cuvée: Brut Suprême è 70% Pinot Noir e 30% Chardonnay, Blanc Suprême, 70% Chardonnay e 30% Pinot Noir, Rosé Suprême, 75% Chardonnay, 10% Pinot Noir, 15% Pinot Noir Coteaux Champenois. Si ottengono così differenti espressioni gourmand ideali per l’aperitivo o a tutto pasto, come per i più intensi e persistenti Blanc e Rosè. Diversi tra loro ma accomunati dallo stile che identifica la Maison Bonvalet: classe, finezza, bevibilità e destinati a diventare un punto di riferimento nell’alta ristorazione in tutta Italia.

 

bonvalet champagne.jpg

 

“Champagne Bonvalet, spiega Vinicio Biancuzzi, fondatore di “Baron Brisse”, società di prodotti Food & Beverage e distributore delle Maison, è il nostro fiore all’occhiello: difficilmente, anche in un universo ricco come quello dello Champagne, si trova un prodotto così completo da ogni punto di vista. Siamo sicuri che una piazza competente come quella milanese, e in generale tutti gli amanti dello Champagne, saranno felici di apprezzare queste bollicine, in tutte le versioni proposte”.

www.baronbrisse.com