E4Quality torna per i piemontesi d'Asti e Monferrato

di Vinoecibo
Feb. 12, 2020

Proseguono gli appuntamenti esteri nell'ambito dell'ambizioso e innovativo progetto E4Quality, sostenuto dall'Unione Europea e ideato dal Consorzio Barbera d'Asti e Vini del Monferrato 

nizza monferrato.jpg

 

Proseguono gli appuntamenti esteri nell'ambito dell'ambizioso e innovativo progetto E4Quality, sostenuto dall'Unione Europea e ideato dal Consorzio Barbera d'Asti e Vini del Monferrato che vedrà le cantine del territorio protagoniste di eventi di promozione a Stoccolma, Copenaghen e Amburgo, e di un grande incoming conclusivo nel mese di maggio nel Monferrato. La prima tappa dell'anno 2020 è prevista il prossimo 17, 18 e 19 febbraio in Svezia, un mercato da sempre strategico per i produttori piemontesi e storicamente importante quasi quanto il mercato Usa.

 

82034965_2494541894123844_8196390634202857472_n.jpg

 

"Dopo il primo appuntamento del progetto E4Quality a Stoccolma, lo scorso aprile," commenta il Presidente del Consorzio Barbera d'Asti e vini del Monferrato Filippo Mobrici, "l'obiettivo è quello di tornare per rinsaldare, approfondire e arricchire il lavoro iniziato non solo con il precedente evento, ma anche con le attività multimediali e il grande incoming conclusivo di operatori che si terrà in Monferrato a maggio. Un percorso promozionale progettato per diventare un aiuto concreto alle aziende del territorio, per rafforzare ed ampliare i loro contatti utili all'esportazione grazie a un lavoro dinamico e costante con i nostri referenti esteri nei diversi paesi target, che lavoreranno sempre più a fianco delle nostre cantine con lo scopo di comprenderne a fondo le esigenze specifiche. È quello che ci proponiamo di fare con questo nuovo evento, che intende superare i format della promozione tradizionale del vino individuando nuovi strumenti e un maggiore coinvolgimento diretto dei produttori."

 

Masterclass Sweden.jpg

 

L'evento avrà inizio lunedì 17 febbraio alle ore 20.00, con una cena presso il ristorante del Best Western and hotel, a cura del giornalista enogastronomico, membro dell'accademia reale gastronomica di Svezia Karsten Thurfjell e di Jorgen Larsson, che da oltre vent'anni lavora nel mondo del food&wine svedese, attualmente responsabile del maxistore Sabis Faltoversten di Stoccolma.

Il giorno seguente, martedì 18 febbraio alle ore 11.30, presso lo Store W by Wijnjas (locale di tendenza del gruppo Wijnjas,  per quanto concerne la cultura del vino e del food nel centro della capitale) avranno inizio le masterclass didattiche e le degustazioni guidate di presentazione del territorio del Monferrato e delle cantine aderenti al progetto davanti a una platea selezionata di distributori, professionisti, sommelier, ristoratori della capitale e referenti di Systembolaget. A guidare le masterclass sarà il Master of Wine Michael Palij, grande conoscitore del vino italiano, che opera come importatore sui mercati inglese, svedese, norvegese e canadese. Michael Palij  ( foto sotto ) è anche autore di numerose pubblicazioni presso l'editore Dorling Kindersley, nonché curatore della sessione Italia del Wine and Spirit Education Thrust e giudice al Five Stars di Vinitaly.

 

Michael Palij.jpg

 

Al termine della masterclass seguirà un pranzo conviviale con produttori e operatori, durante il quale verranno presentati gli innovativi film in tecnologia 360 dedicati al Monferrato e realizzati dal video maker e scenografo torinese Lucio Diana, per poi dare inizio alle ore 14.30 al walk around tasting, dedicato - come vuole il progetto E4Quality - ai professionisti e ai "wine-lovers" selezionati tra i più prestigiosi club di collezionisti svedesi.   

Alle ore 17.00, sarà invece la volta della sezione istituzionale e didattica dedicata ai formaggi protagonisti del progetto, il Castelmagno Dop e la Toma Piemontese, con una masterclass guidata da Karsten Thurfjell ( nella foto sotto )  per una trentina di professionisti del settore, con presentazione dei territori e delle DOP e degustazione guidata di alcuni prodotti rappresentativi.

La sera, sempre presso la location, è prevista una cena con i produttori e alcuni ospiti selezionati tra i professionisti del vino della città, a cura di Daniel Esberg, importatore presso la sua azienda, la DELIQ AB, interamente improntata ai vini di qualità, e di Dennis Primmer, buyer food per il gruppo Wijnjas.

 

Karsten Thurfjell.jpg

 

L'ultimo giorno della tappa svedese, mercoledì 19 febbraio, dalle ore 12.00 alle ore 15.00 è previsto, sempre presso la location del Wijnjas, un light lunch e tavola rotonda con alcuni importatori e professionisti del vino svedese, allo scopo di creare un proficuo confronto tra i produttori del Monferrato e alcuni referenti chiave della capitale sulle prospettive per i vini del territorio sul mercato svedese.

Nel pomeriggio l'evento si sposterà nella città di Uppsala per il suo momento di chiusura, dove sono previsti un walk around tasting e un aperitivo presso Lo Stallet, centro dedicato alla cultura enogastronomica italiana fondato dal sommelier Kaija Skraddarsyr e dal marito Rolf Carlsson, proprietario e fondatore del megastore di Upssala Ica Kvantum Granby. Qui i produttori di vino e di formaggio partecipanti avranno la possibilità di incontrare la comunità di professionisti locali.

 

quality.JPG

 

Nel corso delle giornate, il Consorzio Barbera d'Asti e Vini del Monferrato riproporrà per tutti gli ospiti presenti i video di realtà virtuale sui paesaggi del Monferrato, delle Alpi cuneesi e delle montagne biellesi. Nei due video, fruibili attraverso un visore, sarà possibile viaggiare all'interno dei territori d'origine della Barbera d'Asti, del Ruchè, del Castelmagno e della Toma Piemontese, scoprendo così gli alpeggi, i vigneti e le cantine. La tecnica del 360° permetterà di immergere lo spettatore nel paesaggio e di fargli compiere un viaggio di centinaia di chilometri. I video sono stati realizzati dalla casa di produzione Epica Film e diretti da Lucio ed Eleonora Diana.

Sarà anche occasione per proiettare i video realizzati dai giovani europei che hanno partecipato lo scorso maggio al contest per la creazione di contenuti innovativi, e che hanno avuto l'opportunità di visitare per tre giorni i meravigliosi paesaggi del Piemonte, dalle valli di montagna dove vengono prodotti i formaggi Toma Piemontese DOP e Castelmagno DOP, alle colline solcate da vigneti delle zone di produzione di Barbera d'Asti e Ruchè di Castagnole Monferrato.

https://www.e4quality.it/