Veneto

Dalle Stelle Alle Stalle Ma Non Vale Per Crosato Che Si Conferma Produttore Eccellente

di Orfeo Meneghetti
Maggio 21, 2011

Dalle stelle alle stalle ma non vale per Crosato che si conferma produttore eccellente

Dalle stelle alle stalle ma non vale per Crosato che si conferma produttore eccellente

Le stelle sono una garanzia. Il movimento di Beppe Grillo lo ha confermato alle recenti elezioni amministrative, gli hotel dove la linea stellare sull'insegna denota qualità e servizi eccellenti. I cuochi sono premiati per la loro abilità culinaria con le stelle. Il massimo è tre: il numero è perfetto. Il novero dei settori stellati aumenta ed ecco i capi di bestiame a cinque stelle. Sono quelli del food store Eat'S di Conegliano (Tv) che sabato 21 maggio presenta la stalla a cinque stelle. E' la proposta di una selezionata produzione bovina, formata da settanta capi alimentati solo da foraggio, cereali, aria pulita e acqua buona, per garantire la massima qualità. Novità assoluta per il mondo della grande distribuzione. Un'idea realizzata oggi, ma nata ben due anni fa insieme all'apertura di Eat'S: L'attività commerciale unica in Italia, è stata ideata dall'imprenditore coneglianese Sergio Menegazzo, del gruppo Canzian-Menegazzo. Nel settore della carne il responsabile, Andrea Mazzaro ha sempre prediletto i piccoli produttori in grado di garantire la crescita dei bovini nel rispetto dei tempi biologici. Per garantire la filiera completa e per soddisfare le richieste crescenti che la proprietà ha deciso di acquistare una stalla dove far crescere gli animali di sua proprietà scelti tra le razze più pregiate (Blonde d'Acquitaine, Limousine e prossimamente anche la razza piemontese).








I bovini saranno allevati per otto quindici mesi a Contea di Montebelluna (Tv), zona scelta per la qualità dell'aria e dell'acqua ma principalmente per l'affidabilità e la professionalità di Patrizia, la signora che quotidianamente si prende cura del benessere di questi animali. "La decisione di avere una stalla di nostra gestione - spiega Andrea Mazzaro - si è concretizzata anche da una crescita della domanda di certificazione di qualità, e capita in momento storico in cui il settore zootecnico è in forte crisi a causa dei costi insostenibili e della concorrenza dei paesi extraeuropei, che non adottano lo stesso sistema normativo vigente in Italia riguardo alla qualità e alla sicurezza alimentare. La nostra è stata quindi un'intuizione corretta e si pone come soluzione d'avanguardia rispetto al rischio di veder diminuire la carne nostrana di questa qualità. Eat'S si differenzia dalla grossa distribuzione anche per il metodo antico e tradizionale della macelleria per la maturazione della carne in cella frigorifera, ossia la frollatura. Questo metodo garantisce ottima resa in cottura, sia per la morbidezza sia per il calo peso e, cosa non trascurabile, un'alta digeribilità". La carne a marchio "Eat'S", si potrà gustare per l'intera giornata di sabato, 21 maggio e si potrà dialogare con Andrea Mazzaro e Sergio Crosato, uno storico piccolo produttore trevigiano, noto per la sua eccezionale carne di Fassona, razza bovina piemontese di grande prestigio. La degustazione della carne non poteva non abbinarsi quella che Mario Soldati definiva "poesia della terra": il vino. Nello specifico i vini goriziani di Damian Podversic. Al Risto-bistrò Eat's, sarà possibile degustare un menu preparato dal cuoco Cristian Mometti: tartare di manzo con ciliegie di Maser, tagliata e fagiolini con pancetta, brasato in vasocottura con cipolla rossa candita. Info 0438.60545, e-mail: info@eatstore.it