Veneto

Una In Sala, L'Altro In Cucina

di Marco Colognese
Marzo 14, 2016

Una in sala e l'altro in cucina ,Locanda Baggio, così va ben,Nel verde dei colli Asolani

Nel verde dei colli Asolani

Antonietta in sala e Nino in cucina, due nomi e una sintesi perfetta per definire un concetto che di questi tempi è tanto predicato quanto nella realtà davvero raro: l’arte dell’accoglienza. Una coppia e il loro locale, curato nei minimi particolari per far sentire gli ospiti a proprio agio dal momento in cui varcano la soglia di questa bella casa immersa nel verde dei meravigliosi colli asolani.

Nel verde dei colli Asolani

Il bello e il buono del territorio

Basta accomodarsi al tavolo e aprire il menu, composto di piatti che riescono a valorizzare il bello e il buono del territorio, grazie a una mano sapiente. Così lo spazio dedicato alla creatività non deborda mai oltre una nota speziata, un colore o un ingrediente che aiutino a esaltare una materia di prim’ordine rendendola protagonista. E allora c’è da gustare il tortino di pane, sarde e riso nero, servito su una salsa di mela verde con zabaione all’aceto e cavolfiore croccante. Un piacevole susseguirsi di sapori agrodolci per quella che si potrebbe considerare una sarda in saor 2.0.

Il bello e il buono del territorio

Sapori pieni e intensi

Ancora, la perfetta cottura dei nobili paccheri del pastificio Cavalieri con crema di vongole, cozze saltate e salsa di broccolo fiolaro a smussare l’intensità iodata del piatto. Bella ed elegante l’interpretazione della faraona con la peverada, classico rivisto con gusto che esalta una carne di rara succulenza, abituati come siamo a troppe faraone secche e stoppose. Sapore pieno, intenso e inconfondibile per l’agnello dell’Alpago, cavolo pak-choi e purea di patate viola al profumo di lavanda.

Sapori pieni e intensi

Gioia finale

Un piccolo inno alla gola la conclusione dolce: cilindro di cioccolato bianco, mousse di fondente con cuore di lampone e briciole di meringa. Lasciatevi consigliare per i vini, offerti anche al calice, oppure scegliete da una carta ben articolata. Si spendono, molto volentieri, dai 50 ai 60 euro per un percorso dall’antipasto al dolce.
www.locandabaggio.it

Gioia finale