Locanda del Feudo, una perla di Castelvetro

di Leonardo Felician
Giugno 27, 2020

Imprenditoria appassionata in quel del modenese

Locanda del Feudo, entrepreneurship passionate in that of Modena 

VC Castelvetro, centro cittadino.jpg

 

English text follows

Val più l’ospitalità alberghiera in sei comode suite su tre piani in un antico palazzo del centro storico oppure la ristorazione basata su una cucina creativa e curata che affonda le radici nelle tradizioni locali e fa ampio uso di prodotti di piccoli fornitori a chilometro zero?

Per la Locanda del Feudo, una piccola perla nascosta nel centro del borgo di Castelvetro di Modena, la risposta è alla pari, al 50 percento. Andrea e Roberto Rossi sono due giovani imprenditori che nel 2005, poco più che ventenni, ebbero il coraggio di assumere una sfida difficile nel settore dell’hotellerie e della ristorazione: lasciare un percorso sicuro già costellato di esperienze qualificate nel settore per mettersi in proprio, rilevare un’attività e portarla, con anni di duro lavoro, alla notorietà cui è giunta oggi.

lux-suite-magnolia-evidenza.jpg

 

La qualità della sistemazione alberghiera oltre che del ristorante è l’obiettivo costante dei proprietari. La luxury suite Magnolia al terzo piano porta il nome di un fiore e in effetti è il fiore all’occhiello dell’hotel: nei suoi tre ambienti il pavimento è in cotto antico, le travi sono a vista e le decorazioni pittoriche del salottino fanno da contorno a mobili antichi, tappeti e a un ampio divanetto. La camera da letto con vista sulla basilica di Castelvetro offre un’intimità difficile da trovare lontano da casa con una serie di comodità: materasso anatomico a deformazione progressiva, riproduttore di CD stereo, televisore Lcd a 32 pollici con programmi Sky, bagno con finestra, accappatoi in ciniglia e cotone e linea di cortesia Fragonard, collegamento internet wi-fi, telefono cordless con chiamate gratuite verso i telefoni, macchinetta per il caffè e bollitore con caffè e tisane.

11075128_880394242004050_3228590459074154698_o.jpg

 

Il ristorante del piano terra propone una conveniente alternativa di menù a prezzo fisso, con possibilità di scegliere direttamente tra tutti i piatti disponibili nella carta, senza limitazioni: il menù del vignaiolo fatto da antipasto, primo e dessert, il menù del viandante con antipasto, secondo e dessert oppure il menù del monsignore giustamente più ricco, con primo, secondo e dessert. La cantina conta 350 etichette diverse da tutte le regioni d’Italia, con buona rappresentanza dei vini locali con in prima fila il lambrusco Grasparossa di Castevetro DOC.

94030931_2985516104825176_3464561220726554624_o.jpg

 

Su prenotazione infine si può venire accolti nella cucina dello chef Roberto per imparare i segreti della pasta fresca all’uovo in una delle sue espressioni più famose: le tagliatelle emiliane. In un’ora e mezza di lavoro una coppia può fare gioco di squadra e impratichirsi a partire dagli ingredienti per arrivare alla “fontana” e al tradizionale impasto a mano per passare poi alla “cannella” e al sugo stagionale abbinato al piatto, prima dell’assaggio finale.

14107738_1151838214859650_3065203837962938877_o.jpg

 

Is hotel hospitality worth more than six comfortable three-story suites in an old building in the historic center or is it catering based on creative and cured cuisine rooted in local traditions and makes extensive use of products from small suppliers at zero kilometer?
For the Locanda del Feudo, a small hidden gem in the center of the village of Castelvetro di Modena, the answer is at par, at 50 percent. Andrea and Roberto Rossi are two young entrepreneurs who in 2005, in their early twenties, had the courage to take on a difficult challenge in the hotel and restaurant sector: to leave a safe path already dotted with qualified experiences in the sector to start their own business, take over an activity and bring it, with years of hard work, to the fame it has reached today.

96215596_3036156553094464_5891817015458398208_o.jpg

 

The quality of hotel accommodation as well as the restaurant is the constant goal of the owners. The Magnolia luxury suite on the third floor bears the name of a flower and is in fact the flagship of the hotel: in its three rooms the floor is in old terracotta, the beams are visible and the pictorial decorations of the sitting room act as outline of antique furniture, carpets and a large sofa. The bedroom overlooking the basilica of Castelvetro offers an intimacy that is difficult to find away from home with a series of comforts: anatomical progressive deformation mattress, stereo CD player, 32-inch LCD TV with Sky programs, bathroom with window, chenille and cotton bathrobes and Fragonard courtesy line, wi-fi internet connection, cordless phone with free calls to telephones, coffee maker and kettle with coffee and herbal teas.

10259225_706852052691604_7994641003744887368_o.jpg

 

The restaurant on the ground floor offers a convenient alternative of fixed price menus, with the possibility to choose directly from all the dishes available on the menu, without limitations: the winemaker's menu made up of appetizer, first course and dessert, the wayfarer's menu with appetizer, second course and dessert or the monsignor's menu, which is justly richer, with first course, second course and dessert. The winery has 350 different labels from all regions of Italy, with a good representation of local wines with the Lambrusco Grasparossa di Castevetro DOC in the front row.

Finally, by reservation you can be welcomed in the kitchen of chef Roberto to learn the secrets of fresh egg pasta in one of its most famous expressions: the Emilian noodles. In an hour and a half of work, a couple can work as a team and practice starting from the ingredients to get to the "fountain" and the traditional hand-made dough to then move on to the "cinnamon" and the seasonal sauce combined with the dish, before final tasting.

Locanda del Feudo
via Trasversale 2, Castelvetro (MO)
Tel. 059 708711
Email: info@locandadelfeudo.it    www.locandadelfeudo.it

10515150_811160892260719_3644552123649138041_o.jpg