Emilia-Romagna

Il Sunday Brunch Italia-Germania

di Isabella Radaelli
Maggio 4, 2016

Il sunday brunch Italia-Germania, Al Relais Cascina Scottina,Isabella Radae

Nel country chic della provincia piacentina

Un'idea bella ed originale quella avuta da Claudio Cesena, proprietario e chef del Relais Cascina Scottina di Cadeo in provincia di Piacenza, di organizzare uno speciale sunday brunch dedicato alle sue due nonne e intitolato: “Italia-Germania, la Cucina delle mie Nonne”. Una location suggestiva e di prestigio, una vecchia cascina completamente ristrutturata ed elegantemente arredata in stile country chic immersa nella campagna piacentina.

 

Nel country chic della provincia piacentina

Ai fuochi lo chef Claudio Cesena

Un luogo che si presta a cene romantiche, eventi speciali come anniversari, matrimoni, ricorrenze varie, ma anche per meeting di lavoro. La struttura oltre ad ospitare il prestigioso ristorante Antica Osteria della Pesa dove lo chef Claudio Cesena propone piatti del territorio magistralmente reinterpretati, ha anche una ventina di camere, tra cui quella Silos, una raffinata suite disposta su tre piani, dove le coppie che festeggiano al Relais il loro matrimonio, decidono di passare la prima notte.

Ai fuochi lo chef Claudio Cesena

Un'isola di salumi

Il brunch è partito con l'isola del salumi: una ricca selezione di affettati tipici piacentini accompagnati dalla torta fritta e l'isola delle uova, declinate in diversi finger food e dei formaggi serviti con marmellate e mieli.La sfida con i piatti delle due nonne è partita con gnocchetti ai funghi con Parmigiano Reggiano e cannella, un piatto che a casa di Claudio si usa mangiare la sera della vigilia di Natale, mentre la vellutata tedesca di asparagi con pancetta croccante, crostini ed erba cipollina era chiaramente dedicata alla nonna bavarese Amalie.

Un'isola di salumi

Fine pranzo da leccarsi i baffi

Come secondo Claudio ha preparato in omaggio alle due nonne: merluzzo in carpione con cipolle rosse, pomodorini, pinoli e uvetta, di estrazione chiaramente piacentina, quindi un piatto di nonna Antonia, e pancia di maiale arrosto con la sua cotenna croccante e canederli di pane, questa ça va sans dire, di nonna Amalie. Il brunch Italia vs Germania è proseguito con i dessert da leccarsi i baffi: la zuppa inglese di nonna Antonia e lo strudel di mele cotto nel latte di nonna Amalie.

Fine pranzo da leccarsi i baffi

Con i vini Vicobarone di Piacenza

Abbinati a tutte queste bontà, i vini della cantina Vicobarone di Piacenza, azienda nata nel 1960 con produce etichette dai nomi altisonanti e astrali: Aura per la Malvasia, Titano per il Gutturnio Superiore, Pleione per il Gutturnio Riserva, Dione per la Bonarda, Pandora per il Pinot Nero, Almaco per l'Ortrugo e Promoteo per la Bonarda. Infine gli spumanti Lumine, Sheratan, Cassiopea, Haris e Iridium. Più Astrea il Passito di Malvasia Bianca Aromatica di Candia. In omaggio alla nonna Amalia non poteva mancare la birra, in questo caso la bavarese Augustiner. La formula del brunch è stato un vero successo, tanto che a giugno verrà replicata con una grande sorpresa.

Con i vini Vicobarone di Piacenza