Liguria

I Vini Di Laura Aschero

di Angela Merolla
Set. 13, 2014

Nella Ligura della Doc Riviera di Ponente

Qualità e non quantità

A pochi chilometri da Imperia e sui terreni che guardano il torrente Impero, in una zona dove i muri a secco sui versanti delle colline ed i sentieri lungo le pendici ne donano un fascino particolare, qui un’altra storia da raccontare, fatta di passioni e affetti trasmessi di generazione in generazione, strettamente legati alla famiglia, alla vigna, al vino. Siamo in Liguria, precisamente presso l’azienda Laura Aschero nell’area della Doc Riviera Ligure di Ponente, una produzione di 65.000 bottiglie l’anno, vini di altissima qualità nati dagli anni ottanta grazie all’impegno della signora Laura, che in crescendo ha coinvolto tutta la famiglia.
Oggi è il figlio a condurre l’azienda supportato dalla moglie e soprattutto dalla figlia Bianca, che ha ereditato la verve di nonna Laura e che rappresenta la terza generazione di viticultori della famiglia Aschero.

Qualità e non quantità

La forza delle passioni di famiglia

Ognuno di loro veniva da altri settori nel mondo del lavoro, ma la passione per la vigna, per la vita che anno dopo anno essa dona sotto forma di uva e poi di vino, ha avuto il sopravvento e li ha uniti ancora di più in questa passione vitivinicola. La cantina Laura Aschero è posta in un antico palazzo nel mezzo di Pontedassio e vanta, dopo appropriate ristrutturazioni, delle più moderne attrezzature enologiche.
Laura Aschero è l’espressione delle uve locali Vermentino e Pigato da cui producono i loro vini di punta, anche se negli ultimi anni stanno rivolgendo una particolare attenzione al vitigno Rossese. I loro sono vini di nicchia, amati come figli e curati con dedizione dal momento della selezione delle uve all’imbottigliamento. Degustiamo insieme il Pigato Doc Laura Aschero, è di un piacevole giallo paglierino, intenso nei profumi dolci di miele e pesca, buona la struttura, un vino pieno e corposo al sorso, morbido, persistente, dal finale delicatamente amarognolo.

La forza delle passioni di famiglia