Campania

Da Ercolano storia e sapori

di Angela Merolla
Maggio 1, 2017

La Masseria Guida si apre alle falde del Vesuvio

masseria.jpg

 

Masseria Guida si apre alle falde del Vesuvio, avvolta nel verde di dieci ettari di terra, forte di secoli di storia.Nata da circa un anno, l’antica masseria è stata ripristinata dalla famiglia Guida nel rispetto degli elementi di pregio preesistenti; soffitti a volte in pietra, mura spesse e la vecchia cisterna sotto la struttura, che per la naturale temperatura è stata adibita a cantina di pregiati vini. Ambienti e suppellettili d’arredo richiamano il passato della masseria e si fondono in un felice connubio a quelli più moderni.

 

masseria guida1.jpg

 

Masseria Guida dispone di alcune camere, in divenire c’è “Ottavo Senso” una moderna SPA con piscina che completerà l’elegante offerta di soggiorno di Masseria Guida. Una parte dei notevoli spazi esterni saranno adibiti, per la grande passione di Giorgio Guida per i cavalli, in buona parte a maneggio e per restare in tema è in progetto anche una braceria tipica texana; mentre i terreni già ad orto e ciliegi, alleveranno anche uve autoctone con le quali realizzare i vini della masseria.

 

masseria guida 3.jpg

 

Il Ristorante Masseria Guida propone una cucina raffinata, grazie alla creatività dello chef Basilio Avitabile, che riesce ad esprimere armonia e finezza gustativa, curando le emozioni della buona tavola ed esprimendo la profondità di una cultura storica in evoluzione. Poco distante, presso un’altra ala della masseria c’è il ristorante “La Casa del Massaro”, dove lo chef Angelo Falanga che propone invece tutt’altra tipologia di piatti, più semplici e tradizionali; quindi spalla a spalla, due cucine diverse nate da un’unica filosofia: utilizzare eccellenze italiane ed estere, per portare in tavola emozioni.

 

 

masseria guida dolci.jpg

 

Dallo Jamon iberico Emiliano Garcia scioglievole al palato dai suoi 62 mesi di stagionatura, alla delicata carnosità delle ostriche Belon magari abbinate ad uno Champagne Jean Michel, dal primo gustoso di Fettuccelle solo tuorli con alga di mare, seppioline, pomodorini e profumo di arancia, all’ agnello laticauda con cipollotto, cavolo, verza e mela annurca, ma tante altre sono le pietanze che piacevolmente accompagnano il percorso gastronomico fino ai dolci di Masseria Guida realizzati della pasticcera Gelsomina Manna.

 

 

chef masseria guida.jpg

 

Ed è proprio per approfondire la conoscenza di prodotti del Wine e del Food di qualità, che si è tenuto a Masseria Guida l’evento “Territori da Gustare”, ideato da Fabio Oppo in collaborazione con Laura Gambacorta, un primo appuntamento che ha visto banchi di degustazione di ben quaranta aziende, laboratori aperti al pubblico e considerando il successo riportato, ne seguiranno altri ancora.Masseria Guida, è un’esperienza da consigliare.

 

 

masseria guida esterno.jpg