Lombardia

A Bergamo Un Progetto Vegano

di Mario Stramazzo
Maggio 29, 2014

A Bergamo un progetto vegano ,“Veg +. Qui mangi anche vegano 2014” ,Pietro Leeman, ASCOM Bergamo

La vetrofania garantisce l'approvazione LAV

E’ stato presentato nella sede bergamasca dell' Ascom il progetto Veg +, al quale hanno aderito 15 i ristoranti bergamaschi che dal 1 giugno proporranno piatti vegani, realizzati esclusivamente con ingredienti di origine vegetale e approvati da LAV Bergamo e della scuola vegana di Sauro Ricci, chef del Ristorante Joia di Milano, tempio stellato della cucina naturale e vegana guidato da Pietro Leeman.
Una vetrofania con la scritta – verde - “Veg +. Qui mangi anche vegano 2014” renderà riconoscibili gli esercizi che hanno sposato il nuovo progetto di Ascom. E’ un progetto pilota promosso nell’ambito della campagna Cambia Menù di LAV che ha scelto Bergamo come punto di partenza grazie alla collaborazione - la prima a livello nazionale – tra un'associazione commercianti ed un'associazione animalista. Ascom e LAV hanno collaborato per la creazione di un corso di alta formazione dedicato ad uno stile alimentare innovativo sorretto da forti contenuti etici.

La vetrofania garantisce l'approvazione LAV

Da giugno nei ristoranti Ascom

Per i ristoratori – in particolare per i 15 ambasciatori bergamaschi della cucina vegana - questa è una grande opportunità per cogliere le nuove esigenze emergenti; ed uno stimolo per rimettersi in gioco nel creare piatti originali, buoni e che fanno bene alla salute utilizzando anche nuovi ingredienti.
Articolata la proposta fatta ai ristoratori: un corso di formazione di 4 giornate svoltosi all’Accademia del Gusto, la realizzazione di un menù stagionale vegano con almeno 4 piatti – dall’antipasto al dolce - e la sua approvazione da parte di LAV.

Va detto che i dati del rapporto Eurispes Italia 2014 rivelano un sensibile aumento di chi si orienta verso scelte alimentari di minor impatto versi gli animali e il pianeta. Nell’insieme la popolazione che opta per una tavola vegetariana e vegana è passata in un anno dal 6 al 7,1%. Quasi un terzo di loro sceglie questo genere di alimentazione per rispetto nei confronti degli animali (31%), un quarto perché fa bene alla salute (24,9%), il 9% si muove in questa direzione per tutelare l’ambiente.

Elenco dei  ristoranti e menu
Da giugno nei ristoranti Ascom