Pisco Cocktail Simbolo Peruviano

di Orfeo Meneghetti
Gen. 15, 2014

Pisco cocktail simbolo peruviano

Il governo ha istituito il Pisco Sour ogni primo sabato di febbraio

Pisco è una provincia della regione del Perù a circa 200 chilometri a sud di Lima, nella parte occidentale delle Ande. Il suo capoluogo è la città di Pisco, centro di novanta mila abitanti, che ha dato il nome al distillato. Le uve sono giunte in Perù grazie agli spagnoli. Nei viaggi tra l’Europa e l’America, il vino non resisteva e quindi…
L’uva utilizzata e il processo di distillazione, il Pisco è paragonabile al distillato di vino europeo: cambia è il gusto. A differenza dei brandy, cognac o armagnac - non è invecchiato in botte per lungo tempo.
 Il Pisco dal 1990 ha ottenuto la denominazione di origine peruviana. Dal gennaio 1991 sono state definite le zone di produzione delle uve che comprendono la parte costiera di Lima, Ica, Arequipa, Moquegua e le valli di Locumba, SamaeCaplina nel dipartimento di Tecna. Il 6 novembre del 2002 le uniche uve che sono autorizzate per la produzione sono: Torontel, Quebranta, Albilla, Negra Corriente, Italia, Mollar, UvinaeMoscatel. 
Il Pisco si ottiene con i tipici distillatori di rame discontinui, una produzione quasi per intero artigianale che inizia con la vendemmia delle uve tra i mesi di febbraio e maggio. L'uva selezionata è pigiata e poi fatta fermentare in contenitori di legno, aggiungendo al mosto lieviti autoctoni selezionati che attaccando gli zuccheri li trasformano in alcol. Il vino fermentato è passato in caldaia per la distillazione- Il liquido che esce dall'alambicco ha una concentrazione alcolica massima del 75 gradi. Per ammorbidirne il gusto, il distillato prodotto da poco è lasciato per qualche tempo in botti di rovere americano. L’affinamento garantisce al Pisco una maggior personalità e struttura aromatica, assume un sapore unico nel suo genere.
Il Pisco è la bevanda nazionale peruviana ed è l’ingrediente principale del cocktail chiamato Pisco SouroChalaquito, che si prepara con aggiunta di succo di lime, zucchero liquidoealbume di uovo fresco. Nel 2004 il governo peruviano ha istituito dal 2004, la Giornata nazionale del Pisco Sour, celebrata ogni primo sabato di febbraio.
Il liquore è ottimo anche se consumata liscia. La degustazione del distillato è chiamata trago corto. E’ opportuno berlo a piccoli sorsi trattenendolo per qualche momento in bocca prima di deglutirlo. E’ un modo per apprezzarne maggiormente il bouquet.