Il viaggio della Mazda sulle colline Salva Terra

di Il Vinotomane
Feb. 29, 2020

Anche la Women’s World Car of the Year 2019 ha scelto una full immersion fra i vigneti dei tenimenti Salva Terra 

1450300_730632036965578_1234696473_n.jpg

 

Mazda 3 Hybrid, eletta Women’s World Car of the Year 2019, ha scelto le colline vitate di Tenute SalvaTerra per testare ed esaltare le qualità di guida che l’hanno resa l’auto più apprezzata dalle giornaliste di tutto il mondo. Il prestigioso riconoscimento di Women’s World Car of the Year 2019 , giunto alla decima edizione, è stato assegnato al Dubai International Motor Show da 41 giornaliste (tra cui l’italiana Ilaria Salzano di La Repubblica) in rappresentanza di 34 nazioni alla Mazda 3 Hybrid . 

 

7920-tenute-salvaterra-phv-giannella.gif

 

Un'autovettura che forte del suo titolo ha scelto le curve e tornanti lungo i vigneti di Tenute SalvaTerra fra i filari e le cave di marmo, per mettere in luce l’assetto e la sua maneggevolezza fatta di ergonomia e praticità degli interni per una guida piacevole e sempre sicura, fattore molto apprezzato dal pubblico femminile. Quello che più si adatta al carattere femminile, sulla base dei principali parametri utilizzati solitamente dalle signore al momento dell’acquisto; su tutte la facilità di guida, ma anche la sicurezza, il rapporto qualità/prezzo, l'estetica, la capacità di carico e, naturalmente, l'impatto sull'ambiente.

 

salva terra - valpolicella - mazda -hybrid.jpg

 

Tema che diventa punto di contatto e che va oltre la formalità di circostanza fra la Mazda 3 Hybrid e le Tenute SalvaTerra giacché entrambe condividono la stessa visione green e un marcato impegno per la tutela del territorio.

Da anni ormai l’azienda di San Pietro in Cariano promuove una viticoltura sostenibile e attenta all’ambiente in tutte le sue fasi produttive come dimostra la graduale conversione dei vigneti al biologico; obiettivo che meglio di ogni altro impersona l’impegno della cantina, sia in termini di attenzione all’ambiente che in termini di qualità di prodotto. Il tutto per offrire al consumatore finale, sempre più evoluto, vini che siano “buoni” non solo per le loro caratteristiche organolettiche ma anche perché hanno saputo essere i preziosi alfieri dei valori di un territorio senza eguali.
In tale direzione, ospitare sulle proprie colline un’iniziativa come quella che ha visto protagonista Mazda 3 Hybrid, permette di condividere valori così significativi per la cantina con una platea vasta ed eterogena di persone, composta sia da amanti del vino che da appassionati di auto, evidenziando quanto ormai sia indispensabile essere attenti all’ambiente nei piccoli ma grandi gesti di tutti i giorni.

mazda-coronavirus-salvaterra.jpg

 

Va ricordato che SalvaTerra nasce negli anni novanta, su iniziativa della famiglia Furia, impegnata da generazioni nella produzione e commercializzazione di vini di qualità. Nel 2014, grazie all’ingresso di nuovi investitori, l’azienda intraprende un ambizioso progetto di valorizzazione territoriale e qualitativa.
SalvaTerra produce principalmente vini della DOC Valpolicella (60% della produzione totale), ai quali affianca il Pinot Grigio DOC (20%) e il Prosecco DOC (20%).
La maggior parte del vino prodotto è destinato all’estero. I mercati di riferimento sono Germania, Svizzera, Stati Uniti, Nord Europa e Far East.

Le tenute dell’azienda: Tenuta di Prun, Tenuta Villa Giona, Tenuta Campocroce a Mezzane, Tenuta di Oliosi, Tenuta di Vescovana e Stanghella