Al Lido di Venezia per il gran finale del Festival del Cinema

di vinoecibo
Set. 5, 2018

Con lo chef Tino Vettorello e i suoi piatti cult dedicati ai grandi personaggi dello spettacolo con la novità dell'evo Mate

26239007_1553108374779928_3418973911122601126_n.jpg

Anche se è iniziato il 29 agosto c'è ancora tempo fino all'8 di settembre per perdersi fra le proiezioni dei film del Festival di Venezia in attesa del gran finale,  sapendo che per gourmand e palati raffinati prosegue anche la lunga maratona gastronomica di Tino Vettorello che da diversi anni è lo chef ufficiale alla Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia; protagonista con i suoi piatti nel ristorante Terrazza Biennale e nelle varie sale Vip dedicate alla ristorazione per attori, produttori, registi del mondo del cinema internazionale. Una presenza quasi istituzionale, quella di chef Tino, noto ormai come lo chef degli attori grazie ai suoi celeberrimi piatti/dedica come il “branzino alla Clooney” o “l’orata spericolata”, piatto dedicato a Vasco Rossi, che quest'anno ha pensato di arricchire le sue invenzioni con un olio di oliva extravergine che nasce dall'altra parte dell'Adriatico ma che un tempo è stato Serenissimo e che da questa 75° edizione è diventato ormai l'olio ufficiale dei menù per i grandi personaggi dello mondo dello spettacolo mondiale.

 

21740077_1442849999139100_5690436884968765400_n.jpg

 

“Si chiama MATE – Trasparenza Marina - ed è prodotto da Aleksandra Vekic nell’Istria occidentale – spiega Tino Vettorello - vicino alla città di Umago. Un olio di assoluta qualità artigianale che ha fatto incetta di premi e che ho scelto per dare alla mia cucina un filo conduttore, tra mare, laguna e orti veneziani. Di grande qualità e raffinatezza, ma anche di stile naturale e tipico che tanto piace ad attori e registi che affollano il parterre del Lido."

 

Aleksandra Vekic.jpg

 

L’olio Mate è prodotto in 5 declinazioni nel frantoio Agrofin di proprietà di Aleksandra Vekic che raccoglie le cultivar di olive da 27.000 piante posizionate nella famosa “terra rossa”, vicino al mare Adriatico in zona mite, temperata e ben ventilata. Agricoltura sostenibile, pochissime ore dalla raccolta alla frangitura, tecnologia e una visione passionaria rendono questi oli davvero unici nel panorama oleario mondiale.

 

 

Tino Vettorello, dal canto suo, è reduce dalla vittoria dell’Award internazionale Best of Alpe Adria 2018 in qualità di “Red Carpet Chef” conferitogli dal team giornalistico della guida Best Gourmet 2018 che premia la valorizzazione della cucina veneta nell’ambito cinematografico internazionale. Award e che verrà festeggiato durante la mostra del cinema con un gourmet party. Così, tra le proiezioni cinematografiche, il ristorante della Terrazza Biennale ed altri 7 luoghi di ospitalità e degustazioni, al passaggio di attori ed attrici famosi, è possibile degustare lo straordinario olio Mate nel nuovo ed esclusivo menù presentato dallo chef Tino.

 

14224904_1086939704730133_5206614584031975457_n.jpg