Negli Euganei torna l'arte del convivio con il Club21

di Vinoecibo
Luglio 2, 2020

Serata gastronomica di ripartenza  verso la normalità del bien vivre per il sodalizio fondato da Lodovico Molinari, indimenticabile animatore dellaà  vita cuturale patavina

Gastronomic evening of departure towards the normality of bien vivre for the partnership founded by Lodovico Molinari, unforgettable animator of the Padua life

corte ballotta club 21.jpg

 

English text follows 

Con la fine della quarantena imposta dall'emergenza covid19 e il lento ma graduale ritorno a ritmi e stili di vita che in ogni caso faticheranno a tornare come prima della pandemia, anche la nobile arte del convivio e dello stare insieme a tavola, torna a riprendersi quegli spazi che le sono propri da sempre. Spazi materiali da un lato, identificabili nelle migliore sale da pranzo di pubblici locali o private residenze, immateriali, di contro, ben descritti da secoli di letteratura enogastronomica e dalle cronache più recenti. Anch'esse silenziate dal coronavirus ma ora, pronte a ripartire insieme agli eventi dove, appunto, l'arte del convivio la fa da padrona.

BARON MATTINO.jpg

 

E' il caso patavino del circolo di buongustai “Club21 “, che raccoglie personaggi di spicco della città di Giotto e di S.Antonio, con l’obiettivo di esaltare al meglio la gastronomia e l'enologia che vive all'ombra dei mille e mille campanili del nostro Paese. Celebrandola, con pranzi e cene, dove però fa la sua comparsa anche l'intento di fare beneficenza per giuste cause. Niente di smaccatamente sbandierato, anzi. Del resto non era questo lo spirito del compianto fondatore di “Club 21” , Lodovico Molinari, grande animatore della vita culturale padovana, già motore di un altro storico sodalizio noto come il “Club degli Ignoranti, e da tutti apprezzato per il suo vulcanico talento organizzativo sia per irripetibili convivi che per le rilevanti azioni benefiche. Tutte realizzate senza clamori ma non per questo meno incisive, come appunto non vorrebbe raccontare l'attuale presidente a vita, architetto Giusppe Pastò, che può vantare, a nome del Club21, decine e decine di interventi benefici a favore di variegate realtà. Nate magari proprio uno dei gioiosi convivi con i quali questi appassionati estimatori del buon cibo, del buon vino e del bien vivre sono soliti celebrare la vita al motto di Lorenzo il Magnifico ...chi vuol essere lieto sia...

10373101_10152297126381314_2929882783912625841_o.jpg

 

E lieta e gustosa sarà sicuramente quella di lunedì 6 luglio scelta dal Club 21 per ricominciare e tornare a festeggiare l'arte del convivio con i piedi sotto le tavole. Che per questa occasione saranno quelle d'Antica Trattoria Ballotta 1605 di Torreglia che già in qualche altra occasione ha dato gioiosa ospitalità a questo sodalizio. Che per scelta e salvo rare eccezioni, ammette solo un pubblico maschile. Fatto appunto di influenti personaggi di una Padova di gran dottori, imprenditori, gourmand ma anche di persone pronte a dimostrare, a chi è in difficoltà, che c'è sempre qualcuno, ed il caso dei 21, pronto a dare una mano. Mentre, nell'altra, magari tiene una forchetta e indossa una bavarola. Antico vocabolo che traduce il moderno bavaglio ma che da molta più soddisfazione nell'essere annodato attorno al collo. Soprattutto se sopra è ricamato l'emblema del Club21.

Torreglia.jpg

 

With the end of the quarantine imposed by the covid19 emergency and the slow but gradual return to rhythms and lifestyles that in any case will struggle to return as before the pandemic, even the noble art of banquet and being together at the table returns to recover those spaces that have always been its own. Material spaces on the one hand, identifiable in the best dining rooms of local public or private residences, intangible, on the other hand, well described by centuries of food and wine literature and the most recent chronicles. They too are silenced by the coronavirus but now, ready to start again with the events where, in fact, the art of the banquet is the master.

This is the Paduan case of the gourmet club "Club21", which gathers prominent personalities from the city of Giotto and S.Antonio, with the aim of enhancing the best of gastronomy and oenology that lives in the shadow of a thousand and a thousand bell towers of our country. Celebrating it, with lunches and dinners, where however the intent to make charity for just causes also appears. Nothing blatantly heralded, indeed. After all, this was not the spirit of the late founder of "Club 21", Lodovico Molinari, great animator of Paduan cultural life, already the engine of another historic association known as the "Club of the Ignorant", and appreciated by all for his volcanic talent organizational both for unrepeatable partnerships and for the relevant beneficial actions. All built without clamor but no less incisive, as the current president for life, architect Giusppe Pastò would not like to tell, who can boast, on behalf of the Club21, dozens and dozens of beneficial interventions in favor of varied realities. Perhaps one of the joyful cohabitants with whom these passionate admirers of good food, good wine and bien vivre are used to celebrate life with the motto of Lorenzo the Magnificent ... who wants to be happy is ...

And happy and tasty evening will be that of Monday 6 July chosen by Club 21 to start again and return to celebrate the art of the banquet with your feet under the tables. That for this occasion will be those of Antica Trattoria Ballotta 1605 in Torreglia which has already given joyful hospitality to this partnership on some other occasion. Which by choice and with rare exceptions, admits only a male audience. Made precisely of influential characters of a Padua of great doctors, entrepreneurs, gourmands but also of people ready to demonstrate, to those in difficulty, that there is always someone, and the case of the 21, ready to lend a hand. While in the other, maybe he holds a fork and wears a bavarola. Ancient word that translates the modern gag but which gives much more satisfaction in being knotted around the neck. Especially if the Club21 emblem is embroidered on it

ballotta-tavolo-960x450-0089-6dff7a90.jpeg