Storie Di Vino E Cucina, Pagine Da Degustare

di Simona Pahontu
Maggio 3, 2016

Storie di Vino e Cucina, pagine da degustare,Venti pranzi con venti produttori per raccontare le aziende e i vini

Ben raccontati anche i territori e i ristoranti in cui si svolgono gli incontri

Storie di Vino e Cucina scritto da Federico Graziani e Marco Pozzali è un libro che si distingue, tra le pubblicazioni di settore sull’argomento tanto per il registro stilistico quanto per l’argomento trattato e per come viene trattato. L’approccio alla materia enogastronomica è pregevole. Infatti, si svincola dal registro della divulgazione per privilegiare un rapporto che definirei più confidenziale con il lettore, più intimo.

Federico Graziani e Marco Pozzali ci raccontano il Bel Paese dal punto di vista del vino – entrambi sono sommelier - accompagnato dal cibo. Perché “non tutti i vini sanno stare a tavola, così come le persone. Ci vuole educazione, equilibrio, compostezza e poca esuberanza”. Ed ecco che l’accostamento diventa indispensabile quando si parla di esperienza enogastronomica. I due autori raccontano venti pranzi con venti produttori, pranzi che diventano lo spunto per raccontare i loro vini, le aziende, i ristoranti degli incontri, i territori. Ci sono le trattorie delle Langhe, gli stellati, le grandi famiglie del vino e i piccoli produttori, tutti con una storia da raccontare e condividere.

Ben raccontati anche i territori e i ristoranti in cui si svolgono gli incontri

Un libro che piace anche ai non esperti

In Storie di Vino e Cucina ogni capitolo ritrae le persone che si celano dietro ad una bottiglia. La lettura del libro è adatta anche ai non esperti. La prosa è avvolgente e fa scorrere veloci i venti capitoli, riuscendo a descrivere in maniera intensa e vivida tanto i piatti quanto le persone. Si può dire che fa da punto di partenza per familiarizzare con l'analisi sensoriale del vino e il vocabolario delle degustazioni. Dopo che avrete letto Storie di Vino e Cucina vi rapporterete al vino in un altro modo. Avrete la nuova consapevolezza che dentro ogni bicchiere si cela una storia.

Insieme, Federico e Marco hanno scritto Grandi Vini di piccole cantine nel 2007 e Vini d’Autore, le 111 migliori etichette d’Italia nel 2008; nel 2012 il primo è stato rivisitato e ripubblicato da Gribaudo ed è stato premiato come miglior libro del mondo nella categoria Wine Tourism del prestigioso Gourmand Cookbook Awards nel 2013.

Un libro che piace anche ai non esperti

Gli autori

Federico Graziani è laureato in Viticoltura ed Enologia, nel 1998 è stato il miglior sommelier d’Italia. Dopo esperienze prestigiose (Gualtiero Marchesi, Bruno Loubet, The Halkin Restaurant, Cracco-Peck), è stato capo sommelier presso Il Luogo di Aimo e Nadia e dal 2012 ne cura la carta dei vini. Dal 2009 ha iniziato il corso formativo presso l’Institute of Masters of Wine a Londra; dal 2012 lavora come ambasciatore e responsabile commerciale per Feudi di San Gregorio. Inoltre custodisce sull’Etna una piccola vigna centenaria, da cui ottiene il vino Profumo di Vulcano.

Marco Pozzali è giornalista professionista e sommelier. E’ stato caporedattore e condirettore di riviste di enogastronomia a diffusione nazionale, e oggi collabora con alcune testate di settore italiane e straniere; ha realizzato gli abbinamenti vino-cibo per numerose collane di libri. È Chevalier de l’Ordre de Coteaux de Champagne. Nel 2012 ha pubblicato l’Enciclopedia del Vino con Gardini, Grignaffini e Gorgoni. Nello stesso anno ha realizzato, insieme al regista Luca Mazzieri, il film Simbiosa: alle radici del vino. Ha pubblicato anche un breve romanzo, Il profumo degli aghi di pino, premiato alla rassegna della Microeditoria di Chiari nel 2011.

Gli autori