Rossini la musica del cibo

di Vinoecibo
Nov. 10, 2018

Al ristorante “Perché” di Roncade (TV) è per oggi la cena-evento dedicata al grande compositore in occasione del 150° della sua morte. I piatti prendono spunto dall’omonimo libro di Ketty Magni presentati dalla stessa autrice

tournedos-rossini-recipe.jpg

 

Gioachino Rossini amava il cibo quasi quanto la musica. Per ricordare questa passione del grande compositore pesarese il ristorante Perché di Roncade (TV) propone sabato 10 novembre p.v. alle ore 20 una cena-evento, in occasione dei 150 anni dalla morte del musicista (avvenuta nella sua residenza di Passy, vicino a Parigi, il 13 novembre 1868). I piatti realizzati dallo chef Luca Boldrin saranno tratti dal libro “Rossini, la musica del cibo”  scritto dalla giornalista e scrittrice milanese Ketty Magni. Sarà lei stessa a presentarli nell’occasione ai commensali.

 

Gioacchino_Rossini.jpg

 

Rossini non amava dunque solo il pentagramma bensì nutriva una vera e propria passione per la vita, gli amici, le belle donne e più di tutto per l’arte culinaria.

Il romanzo di Ketty Magni, “Rossini, la musica del cibo”, analizza con minuzia l’armonia che Rossini riusciva a creare tra cibo, vino, mondanità, spartiti musicali e le donne della sua vita, in particolare la sua seconda moglie, la bella Olympe Pélissier che lo accompagnerà con amore per tutta la sua vita, donandogli quella stabilità che a lui mancava. La trama è intensa e pur basandosi su fatti realmente accaduti celebra gli aspetti più intimi della vita dell’artista.

“Rossini, la musica del cibo” è un inno alla buona cucina e l’ultima parte del libro contiene alcune originali ricette d’epoca, curate personalmente da Rossini - appassionato gourmet - e tutt’ora eseguite in famosi ristoranti come ad esempio il filetto alla Rossini rivisto da Gualtiero Marchesi, la torta di carote, il filetto di sogliola con besciamella, il Cocktail Rossini e molte altre.

 

91Sx1LRiQLL.jpg

 

Questa passione per il buon cibo spiega anche la grande amicizia che legò il compositore ad uno dei più celebri cuochi dell’epoca, Marie-Antoine Carême, il quale gli insegnò trucchi da maestro e gli inviava cibi prelibati ai quali Rossini rispondeva con brani musicali composti in suo onore.

“Il suo animo travagliato - scrive Ketty Magni -  trovò finalmente pace nella casa parigina della famiglia Rothschild, dove da vero gourmet, apprezzava le prelibatezze preparate da Marie-Antoine Carême, con il quale aveva instaurato un sincero rapporto di amicizia e reciproca stima”.

Ketty Magni conduce il lettore nelle sfumature più inedite e curiose della vita di un grande maestro della musica italiana e internazionale. Sabato sera illustrerà personalmente i piatti di Luca Boldrin. Sarà un crescendo rossiniano del gusto.

 

 

Quota di partecipazione: 30 euro - Info e prenotazioni: Ristorante Perché Via Mezza Brusca, Strada Trevisomare, Roncade TV tel. 0422 849015 info@ristoranteperche.com www.ristoranteperche.com