Presentata a roma la settima edizione della guida “STREET FOOD”

di Antonella Fiorito
Luglio 27, 2021

Una Tendenza Gastronomica In Continua Evoluzione

Lo street food è un fenomeno che non accenna a diminuire,anzi a causa del covid è più in forma che mai perché Il cibo di strada è per definizione da asporto, semplice da acquistare e veloce da mangiare, quanto mai di attualità in questo momento storico probabilmente perché il dinamismo e la concretezza del settore hanno reso più facile l’adattamento alle mille restrizioni sanitarie in vigore. Certo non sono mancati momenti di difficoltà a causa dell’annullamento in primavera di eventi, sagre, festival mettendo alla prova i gestori dei food truck. Ma la reazione è stata pronta e in molti hanno reagito con servizi di delivery oppure trasferendosi in grandi spazi aperti come i parchi cittadini. Quest’edizione della guida presenta lmolte novità interessanti: nuovi format, locali “etnici” di ottimo livello e grandi cuochi sempre più coinvolti nel settore. Oltre al premio Street Food da Chef infatti, noterete, tra le pagine, i nomi noti che hanno aperto attività dedicate al cibo di strada da Antonino Cannavaciuolo, a Diego Rossi oltre a quelli che anni or sono hanno fatto da precursori come l’instancabile Moreno Cedrone.

 

“Qualità dell’offerta e tradizione: anche quest’anno presentiamo il meglio del panorama del cibo di strada italiano” ha dichiarato Paolo Cuccia, Presidente del Gambero Rosso “Una tendenza enogastronomica in continua evoluzione che coinvolge sempre più spesso anche le cucine più rinomate con continue contaminazioni, ma senza dimenticare la nostra cultura e la nostra storia.”
“Una guida che celebra uno dei patrimoni della nostra tradizione enogastronomica.” Ha continuato l’Amministratore Delegato Luigi Salerno “Un settore che si sta evolvendo anche grazie alla continua e costante attenzione ai prodotti di qualità made in Italy.”

Per la realizzazione della Guida Street Food, il Gambero Rosso è stata supportata da Theresianer e Zerocinquanta che rappresentano un universo di qualità che nasce dalla competenza dei migliori mastri birrai e dall’utilizzo di eccellenti materie prime e che ora si fanno ambasciatori, assieme a Gambero Rosso, di questo importante e dinamico capitolo della storia gastronomica italiana. La versatilità della birra come accompagnamento allo street food ha favorito questa collaborazione tanto naturale quanto rilevante: il percorso gustativo della gamma Theresianer e delle proposte Zerocinquanta si manifesta infatti in diverse espressioni birrarie capaci di affiancare qualsiasi tipo di preparazione, esaltandone di volta in volta caratteristiche e peculiarità.

 

600 indirizzi, 20 nuovi campioni regionali e due premi speciali: Street Food da Chef, per la rielaborazione inedita di un piatto tipico dello street food nell’alta cucina, e Street Food on the road, dedicato alla migliore proposta di cibo di strada itinerante.