Terroir Marche Vini E Vignaioli Bio In Fiera

di Vino e cibo
Maggio 11, 2015

Degustazioni e laboratori nella cittadina di Ascoli per la prima edizione della manifestazione, Terroir Marche Vini e vignaioli bio in fiera

Terroir Marche

Sono 11 i vignaioli marchigiani provenienti dalle province di Ascoli, Ancona, Pesaro e Macerata che nel weekend del 16 e 17 maggio esporranno i propri vini in rappresentanza di una viticoltura diversa e consapevole. La regione marchigiana infatti si offre ad un pubblico di esperti del settore e giornalisti per unirsi nella agricoltura 'etica e biologica'. Così alla due giorni “Terroir Marche – Vini e vignaioli bio in fiera”, allestita nel cuore del centro storico piceno, presso il prestigioso Palazzo dei Capitani, si presenterà il giovane consorzio che, promuovendo natura e uomo, presenterà etichette d'eccellenza accompagnate da prodotti del territorio. Wine lovers, intenditori e appassionati potranno assaggiare i vini che sono la voce di produttori regionali i quali, partendo da esperienze e storie differenti, si sono incontrati e uniti in un consorzio, ormai 14 anni fa -nel maggio del 2013-, sentitisi accomunati dalla volontà di rispetto per l'ambiente, il territorio e la cultura delle proprie località d'origine.

 

Così presenta infatti la manifestazione il presidente del consorzio Federico Pignati “Il festival ‘Terroir Marche’ nasce per valorizzare e promuovere l’intero territorio marchigiano attraverso il suo vino e le altre bellezze artistiche e culturali che ne fanno una regione ricca di fascino e con alcune potenzialità ancora inesplorate" sottolineando "Prima ancora dei singoli vini, o delle diverse cantine, per noi viene il territorio con i suoi caratteristici tratti naturali, storici ed enogastronomici: è questo che vogliamo raccontare attraverso una manifestazione aperta a più pubblici e con un profilo profondamente culturale”.


Il terroir, nella sua accezione enologica ambientale e culturale, infatti, sarà protagonista di laboratori, guidati da grandi firme del giornalismo enogastronomico italiano ed europeo, che saranno organizzati in 5 seminari dai titoli: “Il Montepulciano racconta le Marche”, “Castelli di Jesi Gran Cru”, “La montagna delle Marche”, “Il lato bianco del Piceno” e un “Fermento Marche, confronto laico su lieviti e terroir”. 


Essendo gruppi a numero chiuso per le prenotazioni si invita ad andare sul sito www.terroirmarche.com; grazie ai quali si potranno scoprire, da vicino e con il calice in mano, caratteristiche tipiche e particolari meno noti dei vitigni più rappresentativi delle Marche e dei loro territori d’elezione.  

Terroir Marche