Per gustare le vere alici del Cantabrico bisogna far di conto

di Mario Stramazzo
Ago. 3, 2020

Degustando un acciuga presentata come proveniente dall'oceano che bagna la Cantabria e che ha reso queste alici vere e proprie stars 

Tasting an anchovy presented as a benefit from the ocean that bathes Cantabria and that has made these anchovies real stars

Scarico dell'acciuga in un porto basco Ramon Basaldua.jpg

 

Englis texts follows

Se non vi è mai capitato di sentirvi offrire della acciughe del Cantabrico, o non avete mai provato ad acquistarne una confezione di quelle ben confezionate a caro prezzo, queste sono righe che potete saltare piè pari. Ma se da buoni gourmet sapete di cosa si parla, forse qualche secondo di lettura potete perderlo. Primo perché chi ha cuore la salute delle risorse del nostro bistratto pianeta, deve sapere che ormai anche quelle che erano miliardi di sardine si stanno riducendo a milioni. Secondo perché prima di accettare supinamente la proposta di un piatto o un assaggio di questa gustosa varietà di alici, dovreste saper far di conto, visto che, nella zona di origine, è possibile pescare le alici solo nel periodo che va da marzo a luglio. E non tutto per tutto il tempo che si vuole e che non vogliono quanti hanno a cuore le sorti degli abitanti marini di oceani e mari.

10273146_703490349694320_164026453317237001_o.jpg

 

In particolare per quanto riguarda l'annata di pesca 2020 che si è conclusa, dopo essere iniziata il 20 aprile con un ritardo di 37 giorni dopo il consueto, a causa del coronavirus, gli stessi arrantzales, i pescatori delle sempre più rare acciughe Cantabriche ( Engraulis encrasicolus ) , hanno deciso di iniziare le catture con una riduzione del 40% rispetto all'anno precedente. Sia per l'attesa di vedere come rispondeva il mercato, tenendo conto di fattori come l'operatività dei lavoratori impiegati nella lavorazione del prodotto, sia alla risposta della distribuzione che mette in commercio questo prodotto che ancora oggi, sulle rive dell'Atlantico, viene lavorato a mano  per essere confezionato sott'olio come si fa da secoli. 

1504218_639279272782095_463387222_o (1).jpg

 

Ma è a questo punto che vi si chiama a far di conto e cercare di ripagarvi del tempo fin qui perduto; offrendovi dei numeri che, potete anche riuscire a trasformare in euro. Va detto infatti che, pur se già dal 3 giugno la riduzione del 40 % delle catture è stata portata al 20% , la quantità di pescato è stata pari a soli circa quattro milioni di chili di acciuga.

Ovvero una quantità davvero irrisoria se non assolutamente insufficiente, a nostro avviso, per poterla indicare come proveniente dal Cantabrico .

Tant'è che come molti estimatori sanno, il costo di queste acciughe, commercializzate da una delle aziende più prestigiose di Laredo in Spagna, nel cuore della Cantabria, si aggira,per quelle confezionate in serie limitata attorno ai ai 4,59 euro a pezzo, sgocciolato. Dicasi pezzo, pronto da gustare.

 

A noi risulta dunque elementare che, se abbocchiamo ad una acciuga acquistata ,a non meno di quel prezzo, non possa essere chiamata come ACCIUGA DEL CANTABRICO. Chi ve la propone o non ha letto queste righe o si fida troppo di un suo fornitore. Altrettanto ignorante e sempre volendo concedere il beneficio dell'ignoranza che, come è noto, la legge non scusa . Insomma il prezzo non fa il prezzo ma lo fa se quello, soprattutto di base, non è 

12191260_952797631430256_5714758350693291551_o.jpg

 

If you have never heard of offering Cantabrian anchovies, or have never tried to buy a pack of those well packaged at a high price, these are lines that you can skip. But if you know what you're talking about as gourmet vouchers, maybe you can lose a few seconds of reading. First, because those who care about the health of the resources of our ill-fated planet must know that even those that were billions of sardines are now being reduced to millions. Secondly, because before accepting the proposal of a dish or a taste of this tasty variety of anchovies, you should know how to count, since, in the area of ​​origin, it is possible to fish anchovies only in the period from March to July. And not all for as long as you want and do not want those who care about the fate of the marine inhabitants of oceans and seas.

10448595_785878164788871_4201158551896534184_o.jpg


But it is at this point that you are called to count and try to repay the time lost so far; by offering you numbers that you can even turn into euros. In fact, it should be said that even if the 40% reduction in catches has already been increased to 20% since 3 June, the amount of fish has been only around four million kilos of anchovy.
In other words, in our opinion, a truly negligible if not absolutely insufficient quantity to be able to indicate it as coming from the Cantabrian.
So much so that as many admirers know, the cost of these anchovies, marketed by one of the most prestigious companies of Laredo in Spain, in the heart of Cantabria, is around, for those packed in a limited series around 4.59 euros per piece , drained. It is said to be a piece, ready to be enjoyed.

 

In particular, as regards the 2020 fishing year which ended, after starting on April 20 with a delay of 37 days after the usual, due to the coronavirus, the arrantzales themselves, the fishermen of the increasingly rare Cantabrian anchovies ( Engraulis encrasicolus), decided to start catches with a 40% reduction on the previous year. Both in anticipation of seeing how the market responded, taking into account factors such as the operativeness of the workers employed in the processing of the product, and in response to the distribution that puts this product on the market which still today, on the shores of the Atlantic, is worked by hand to be put in oil as it has been done for centuries.

150156_381900231853335_1735303805_n.jpg

 

It is therefore elementary to us that, if we add to a purchased anchovy, at no less than that price, it cannot be called as CANTABRIAN ANCHOVY. Those who propose it to you or have not read these lines or trust too much of a supplier. Equally ignorant and always wanting to grant the benefit of ignorance which, as is known, the law does not excuse. In short, the price does not make the price but it does it if that, above all basic, is not

 

thanks to   https://www.codesa.es/  for the photos

Escultura-arrantzales-Zierbena.jpg