Le Donne Del Vino Degli Euganei E Dei Berici

di vinoecibo
Marzo 1, 2016

Le donne del vino degli Euganei e dei Berici ,Dieci vignaiole unite dalla passione per le vigne

Per una festa delle Donne... vulcaniche

E' per domenica 6 marzo l'appuntamento con le donne del vino dei Colli Euganei e Berici che in occasione della festa della donna, promuovono un appuntamento tutto al femminile che avrà come protagoniste dieci vignaiole di queste sinuosità collinari, di antica origine vulcanica, che salgono dalla pianura fra Padova e Vicenza, per regalare paesaggi di incomparabile bellezza paesaggistica e fertile terra per generosi vigneti. A queste donne spetterà il compito di raccontare e far degustare la loro interpretazione del vino e del territorio per un pomeriggio all’insegna della degustazione in cui sarà possibile confrontare diverse aree vitate, dai Colli Euganei ai Colli Berici. Scoprendo l’impronta della territorialità e del microclima, ma soprattutto della volontà e delle scelte produttive di queste imprenditrici che hanno fatto del vino il loro mestiere, ma soprattutto la loro passione.

Ad accompagnare i vini ci saranno pietanze locali preparate da una ristoratrice euganea, mentre per immergersi nella conoscenza del territorio, una guida naturalistica abilitata proporrà una facile e panoramica passeggiata lungo i sentieri dei Colli Euganei, illustrando le prime fioriture primaverili e raccontando le peculiarità del luogo.

Per una festa delle Donne... vulcaniche

Le protagoniste

Francesca Callegaro di Azienda Agricola Reassi, Rovolon

Elisa Dilavanzo di Maeli Wine, Torreglia

Silvia e Roberta Gardina di Quota 101, Torreglia

Lisa Loreggian di Azienda Agricola Loreggian, Arquà Petrarca

Gabriella Mazzucato di Monte Fasolo, Cinto Euganeo

Alessandra Piovene di Piovene Porto Godi, Toara di Villaga

Maria Gioia Rosellini di Ca’ Orologio, Baone

Mariagrazia e Marzia Selmin de Il Pianzio, Galzignano Terme

Francesca Salvan di Salvan – Vigne del Pigozzo, Due Carrare

Linda Zanovello di Ca’ Lustra, Cinto Euganeo

A curare la cucina , invece, Annamaria Cristofanon, titolare della Trattoria Monticello di Teolo

Le protagoniste

Degustazione all'insegna della solidarietà

Va ricordato che in questo periodo i Colli di questa parte del Veneto, scampata alla cementificazione selvaggia che tanto ha inciso rovinosamente il territorio, ci si può deliziare oltre che con il vino e le tipicità stagionali gastronomiche, con le prime emozionanti fioriture, che anticipano la primavera: l’Anemone Fegatella, l’Elleboro verde, il Bucaneve, il Dente di cane e molte altre, che sipotranno scoprire durante la piacevole passeggiata organizzata per l'occasione, lungo i dolci pendii del Monte della Madonna, tra sentieri immersi nel verde e stradine con viste panoramiche mozzafiato. La passeggiata, dal titolo “Le prime fioriture dei Colli Euganei” è guidata da Chiara, guida naturalistica, in collaborazione con la neonata Associazione Colli Euganei.

Va infine sottolineato che al motto di “ Unite per aiutare i bambini” le vignaiole con la loro giornata dedicata alla degustazione, sono anche le promotrici di una raccolta fondi destinata all'associazione Parada. Un'organizzazione attenta non solo ai disagi d’infanzia e minori, ma un vero e proprio centro di recupero per bambini di strada.  Con un calice si avrà dunque la straordinaria occasione di festeggiare le donne, scoprire nuovi territori, aiutare chi è stato meno fortunato.

Per i dettagli della giornata e la prenotazione, vivamente consigliata, basta cliccare qui

Degustazione all'insegna della solidarietà