La Nuova Cucina

di Vino e Cibo
Set. 1, 2020

Cene-laboratorio dal 3 settembre al 29 ottobre nei 20 ristoranti del Consorzio Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori 

Laboratory dinners from 3 September to 29 October in the 20 restaurants of the Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori Consortium

5 Friuli Venezia Giulia La Nuova Cucina.jpg

 

English text follows

Volete sentire che sapore ha il futuro? Un assaggio si potrà avere dal 3 settembre al 29 ottobre partecipando alle Cene-laboratorio organizzate nei 20 ristoranti del Consorzio Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori che – per lasciare un segno concreto dei suoi primi 20 anni di attività - ha elaborato un ambizioso e visionario progetto, La Nuova Cucina. Un progetto che durerà un anno, di cui le cene sono solo un punto di partenza, e che i 20 ristoratori del gruppo guidato da Walter Filiputti vogliono condividere con l'intera ristorazione regionale.

 

2 Friuli Venezia Giulia La Nuova Cucina.jpg

 

Le 20 Cene-laboratorio saranno firmate da due chef del consorzio e da uno 20 giovani chef, nuovi "amici" in cui il gruppo crede, che sono stati invitati a collaborare al progetto. Ognuno presenterà un piatto inedito cui ha lavorato confrontandosi coi colleghi. Le cene avranno un prezzo unico e accessibile, un investimento del gruppo FVG Via Sapori per far vivere l'alta cucina, in una nuova dimensione. L'innovazione coinvolgerà non solo la maniera di pensare il cibo, ma anche il come proporlo, in totale libertà creativa, con location inedite e modi insoliti e anticonvenzionali di gustarlo.

6 Friuli Venezia Giulia La Nuova Cucina.jpg

 

I prodotti alla base delle creazioni degli chef saranno quelli dei 21 artigiani del gusto e i vini abbinati saranno delle 22 cantine che fanno parte del Consorzio, un gruppo coeso e creativo che- con i ristoranti- rappresenta al meglio l'eccellenza e l'unicità dell'enogastronomia del FVG. La sperimentazione sarà per tutta la filiera, e anche il pubblico sarà coinvolto. Ogni ristoratore, ogni chef, ogni vignaiolo e artigiano del gusto presenterà la sua novità.

"La Nuova Cucina è un ritorno all'alfabeto della cucina stessa, un modo per stringere un patto nuovo con il territorio di cui facciamo parte – spiega Walter Filiputti - Infatti si ripartirà dagli ingredienti del Friuli Venezia Giulia e non dalle ricette tradizionali. Si deve avere il coraggio di sperimentare in campi nuovi, dare vita a nuove suggestioni, ritrovando un equilibrio diverso con la natura e con l'ambiente, anche per un rinnovato modello di turismo sostenibile. Ripartire da 0 non significa buttare tutto il lavoro che fino a oggi è stato fatto, ma riorganizzare il sapere secondo nuove strutture. È importante avere memoria del nostro passato, ma non rimanerne ancorati. Il bisogno di liberarsi da schemi preconcetti per poter stupire e stupirci è un motore eccezionale."

La prenotazione delle Cene-laboratorio è obbligatoria e va fatta direttamente ai ristoranti.

Tutte le informazioni su www.fvg-lanuovacucina.it

 

1 Friuli Venezia Giulia La Nuova Cucina.jpg

 

Do you want to feel what the future tastes like? A taste can be had from 3 September to 29 October by participating in the laboratory dinners organized in the 20 restaurants of the Consorzio Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori which - to leave a concrete sign of its first 20 years of activity - has developed an ambitious and visionary project , The New Kitchen. A project that will last a year, of which dinners are only a starting point, and that the 20 restaurateurs of the group led by Walter Filiputti want to share with the entire regional restaurant.

The 20 laboratory dinners will be signed by two chefs of the consortium and by one 20 young chefs, new "friends" in whom the group believes, who have been invited to collaborate on the project. Each one will present a new dish which he has worked on in comparison with his colleagues. The dinners will have a unique and accessible price, an investment by the FVG Via Sapori group to bring haute cuisine to life in a new dimension. Innovation will involve not only the way of thinking about food, but also how to propose it, in total creative freedom, with new locations and unusual and unconventional ways of enjoying it.

friuli- mario stramazzo -vinoecibo.JPG

The products at the base of the chefs' creations will be those of the 21 artisans of taste and the paired wines will be from the 22 wineries that are part of the Consortium, a cohesive and creative group that - with the restaurants - best represents the excellence and uniqueness of food and wine of the FVG. The experimentation will be for the entire supply chain, and the public will also be involved. Every restaurateur, every chef, every winemaker and artisan of taste will present his novelty.

"La Nuova Cucina is a return to the alphabet of cooking itself, a way to forge a new pact with the territory to which we belong - explains Walter Filiputti - In fact, it will start from the ingredients of Friuli Venezia Giulia and not from traditional recipes. have the courage to experiment in new fields, give life to new suggestions, finding a different balance with nature and the environment, even for a renewed model of sustainable tourism. Starting from 0 does not mean throwing away all the work that until now it has been done, but to reorganize knowledge according to new structures. It is important to remember our past, but not to remain anchored in it. The need to free ourselves from preconceived schemes in order to amaze and amaze us is an exceptional engine. "

The reservation of the laboratory dinners is mandatory and must be made directly to the restaurants.
All information on www.fvg-lanuovacucina.it