Immaginate che la pizza ...

di vinoecibo
Luglio 13, 2017

Il bello e il buono di farsi contaminare

Immaginate una sera d’estate in Versilia, a Pietrasanta. Immaginate 6 tra i più conosciuti e apprezzati pizzaioli italiani riuniti insieme per una buona causa e per far assaggiare le loro creazioni. Immaginate di sedervi a un tavolo, fra bollicine e vini italiani, per godervi una pizza buona e che fa del bene. Ecco Contaminazioni di Pizza, il primo evento pensato e realizzato dalla neo-nata Associazione Pizza & Peace.

 

16865114_1100067453455514_4904897397662196341_n.jpg

 

Durante la serata, dopo l’apertura con l’antipasto di fritti, si alterneranno al forno i grandi maestri della pizza italiana Renato Bosco (Saporè, Verona) e Franco Pepe (Pepe in Grani,Caserta) che presenteranno una pizza ciascuno, supportati dagli ideatori dell’evento, Massimo Giovannini (Apogeo, Pietrasanta), Graziano Monogrammi (La Divina Pizza, Firenze), Paolo Pannacci (Lo Spela, Greve in Chianti) e Giovanni Santarpia (Santarpia, Firenze) che proporranno due pizze pensate a otto mani. Al termine della cena, un’asta di beneficenza con bottiglie offerte da Ferrari e Ruffino.

 

18835517_1370650356305624_6754420547463215692_n.jpg

 

L’ingresso sarà esclusivamente su prenotazione e riservato a 130 partecipanti. Il ricavato della serata sarà devoluto all’Associazione Tutte giù per Terra (#tuttegiùperterra) di Francesca Martinengo. Partner tecnici: Arà: è Sicilia, Bakery System srl, Caseificio il Casolare, Coppola 1934, Ferrarelle, Ferrari Spumanti, Fisar Versilia, Galateo Ricevimenti, Gustarosso, Levoni, Lievitamente, Mauro Pucci Photografika, Molino Quaglia, Olitalia, Ruffino, Valoriani.

Per info e prenotazioni: 0584 793394 - 333 560 7378 -   testi a cura dell' ufficio stampa:Amelia De Francesco

 

 

19748662_1395559883870632_7649625609676235870_n.jpg