La sfida più golosa dell’anno

di Vino e Cibo
Set. 10, 2020

A Treviso la Tiramisù World Cup 2020

Tiramisù World Cup 2020 in Treviso

81244913_1958857164259139_213782847561924608_o.jpg

 

 

English text follows

Dopo essere risultata essere la ricetta più gettonata del periodo di quarante,  il tiramisù si presenta a Treviso per la “sfida più golosa dell’anno” con  la Tiramisù World Cup 2020. La quarta edizione della competizione, che premia chi fa davvero il tiramisù più buono del mondo, affronta con coraggio e organizzazione il Covid-19 e conferma le date e la location: dal 30 ottobre al 1° novembre nell’elegante orangerie allestita in piazza dei Signori a Treviso, nel cuore del salotto della città.  Tema dellacopmetizione, dopo il Fiume Sile (2017), le Colline del Prosecco (2018), lo Spritz Time (2019) quest’anno sarà Treviso, Città di Sport.

200 i concorrenti, rigorosamente non-professionisti, italiani e stranieri, che si sfideranno nella preparazione del Tiramisù (ricetta originale: savoiardi, mascarpone, uova, zucchero, caffè e cacao) o del Tiramisù creativo (con la possibilità di aggiungere fino a tre prodotti e di sostituire il biscotto). Il 30 e 31 ottobre si svolgeranno le selezioni, il 1° novembre le semifinali e le finali. Il vincitore della migliore ricetta creativa si aggiudicherà il titolo di Campione del Mondo di Tiramisù Creativo, mentre il migliore nella ricetta originale diventerà il Campione del Mondo di Tiramisù (https://tiramisuworldcup.com/le-regole/). E per le iscrizioni è già quasi sold out. «Quest’anno ridimensioniamo un po’ i numeri solo ed esclusivamente per le norme anti-Covid - spiega Francesco Redi, fondatore di Twissen e organizzatore della Tiramisù World Cup - ma stiamo per esaurire i posti. Abbiamo alcuni concorrenti che hanno prenotato l’anno scorso, altri, spagnoli e inglesi, che hanno acquistato i biglietti addirittura durante il lockdown. I partecipanti e i giudici arrivano da tutta Europa e da tutte le parti d’Italia, da Sud a Nord».

70010425_1842582892553234_5665335354056507392_o.jpg

 

«Mai come in questo periodo abbiamo assistito ad un boom del tiramisù - dichiara Redi -. Lo abbiamo visto facendo la spesa durante il lockdown: negli scaffali dei supermercati ingredienti come il mascarpone e i savoiardi erano praticamente introvabili». Comfort food per eccellenza, il tiramisù è un dolce sempre più “pop” che sta conquistando le cucine di tutto il mondo. «Proprio in questo periodo - continua - ci siamo resi conto, attraverso le nostre ricerche, di nuovi mercati, come l’Indonesia, la Turchia, la Corea del Sud e altri Paesi che nemmeno immaginavamo. E ci sono tantissime start up che sono nate dalla Tiramisù World Cup e questo è un dato innegabile. Tra concorrenti, campioni e finalisti sono ormai in molti ad aver aperto un’attività».

Il tema di quest’anno sarà Treviso, Città di Sport. «Il turismo sportivo, molto attuale in tempi di Covid, è sicuramente un segmento di forza in questa provincia - ricorda Redi -. Stiamo raggruppando tante attività da affiancare alla tre giorni di tiramisù come cicloturismo, canoa, equitazione, golf, SUP e tanti altri ancora. Ci piace pensare che ci sia modo e piacere di stare assieme e fare turismo sostenibile».

La Tiramisù World Cup ha in serbo tante sorprese per i vincitori di quest’anno: chi verrà incoronato “Campione TWC 2020” andrà in tournée in una capitale europea e sarà protagonista di una serie di esperienze on line come star del web. E tra gli sponsor c’è una new entry: Barilla - Pavesini che avrà un vero e proprio premio dedicato.

TWC20 programma.jpg

Tra le novità anche le TWC Experience (https://tiramisuworldcup.com/esperienze/): delle vere e proprie lezioni-esperienze online con i campioni e le star della Tiramisù World Cup. Gli aspiranti vincitori possono seguire le lezioni attraverso le più popolari piattaforme on line ed imparare i segreti per preparare il tiramisù più buono del mondo. Al momento è disponibile in Italia, Stati Uniti, Canada, Argentina, Brasile, Gran Bretagna, Europa e in un secondo momento anche in Asia.

https://tiramisuworldcup.com/partecipa/

www.tiramisuworldcup.com.

 

nlle foto la presentazione alla stampa dell'edizione 2020 e un giudice in fase di controllo durante l'ediìzione 2010

 

 

 

da sx Redi, Sartorato, Manica e Bof_1.JPG

 

After being the most popular recipe of the quarant period, tiramisu is presented in Treviso for the "tastiest challenge of the year" with the Tiramisu World Cup 2020. The fourth edition of the competition, which rewards those who really make the most tiramisu good of the world, faces Covid-19 with courage and organization and confirms the dates and the location: from 30 October to 1 November in the elegant orangery set up in Piazza dei Signori in Treviso, in the heart of the city's living room. Topic of the competition, after the River Sile (2017), the Prosecco Hills (2018), Spritz Time (2019) this year will be Treviso, City of Sport.

200 competitors, strictly non-professionals, Italian and foreign, who will compete in the preparation of Tiramisù (original recipe: ladyfingers, mascarpone, eggs, sugar, coffee and cocoa) or creative Tiramisù (with the possibility of adding up to three products and to replace the biscuit). The selections will take place on 30 and 31 October, the semifinals and finals on 1 November. The winner of the best creative recipe will win the title of Creative Tiramisu World Champion, while the best in the original recipe will become the Tiramisu World Champion (https://tiramisuworldcup.com/le-regole/). And for registrations it is already almost sold out. "This year we reduce the numbers a bit only and exclusively for anti-Covid regulations - explains Francesco Redi, founder of Twissen and organizer of the Tiramisu World Cup - but we are running out of places. We have some competitors who booked last year, others, Spanish and English, who even bought their tickets during the lockdown. Participants and judges come from all over Europe and from all parts of Italy, from South to North ".

69455861_1831486840329506_3158038952523333632_o.jpg

 

This year's theme will be Treviso, City of Sport. «Sports tourism, very current in times of Covid, is certainly a strong segment in this province - recalls Redi -. We are grouping many activities to complement the three days of tiramisu such as cycle tourism, canoeing, horse riding, golf, SUP and many others. We like to think that there is a way and pleasure of being together and making sustainable tourism ».

The Tiramisu World Cup has many surprises in store for this year's winners: whoever is crowned "TWC 2020 Champion" will go on tour in a European capital and will be the protagonist of a series of online experiences as a web star. And among the sponsors there is a new entry: Barilla - Pavesini which will have a real dedicated award.

Among the novelties, also the TWC Experience (https://tiramisuworldcup.com/esventure/): real online lessons-experiences with the champions and stars of the Tiramisù World Cup. The aspiring winners can follow the lessons through the most popular online platforms and learn the secrets to prepare the best tiramisu in the world. It is currently available in Italy, the United States, Canada, Argentina, Brazil, Great Britain, Europe and later also in Asia.
https://tiramisuworldcup.com/partecipa/