Ingruppo, Il Convivio Diventa Piacere Della Mente E Del Palato

di Vinoecibo
Marzo 2, 2015

In onore di Palma il Vecchio e il suo legame con Venezia e il baccalà, Ingruppo, il convivio diventa piacere della mente e del palato

In onore di Palma il Vecchio e il suo legame con Venezia e il baccalà

E’ stata presentata l’edizione 2015 di Ingruppo, rassegna che riunisce sedici ristoratori, molti dei quali insigniti da una, due e perfino tre stelle Michelin come A'Anteprima (Chiuduno - Bg), Al Vigneto (Grumello del Monte - Bg), Antica Osteria dei Camelì (Ambivere – Bg), Colleoni & dell'Angelo (Bergamo), Collina (Almenno S. Bartolomeo – Bg), Da Vittorio ( Brusaporto – Bg), Frosio (Almè – Bg), Il Saraceno (Cavernago – Bg), La Caprese (Mozzo – Bg), Lio Pellegrini (Bergamo), LoRo (Trescore Balneario – Bg), Osteria della Brughiera (Villa d'Almè – Bg), Posta (S.Omobono Terme – Bg), Roof Garden (Bergamo) e Villa Patrizia (Sorisole – Bg) e Devero (Cavenago – MB). Il calendario, che va dal 10 marzo al 31 ottobre 2015, com'è nello sitle di questa manifestazione, nata nel 2012, vuole essere per questa edizione l'omaggio della grande cucina bergamasca all’apertura della prima mostra monografica dedicata a Palma il Vecchio : “Palma il Vecchio. Lo sguardo della bellezza” che segnerà la vita culturale di Bergamo dal 13 marzo al 21 giugno.

In onore di Palma il Vecchio e il suo legame con Venezia e il baccalà

L'eccellenza della cucina si lega alla bellezza dell'arte

I sedici ristoratori di Ingruppo, per rendere omaggio alla prima mondiale dedicata a Jacopo Negretti propongono nel loro menù, ciascuno secondo il proprio estro, un piatto a base di baccalà, merluzzo o stoccafisso. Un insolito collegamento che unisce Bergamo, terra d’origine di Palma il Vecchio, nato a Serina verso la fine del 1.400, a Venezia, terra in cui ha vissuto e lavorato creando la grande pittura del Rinascimento insieme a Tiziano. Il baccalà diventa così elemento di unione tra due città, di pari bellezza, tra due culture – quella del cibo e quella dell’arte – che suscitano l’interesse del cuore e del palato, e tra sedici ristoratori, segno dell’eccellenza dell’imprenditoria bergamasca e lombarda.Nei menù di Ingruppo il piatto-omaggio a Palma il Vecchio sarà disponibile per tutto il periodo della mostra. L’offerta dell’edizione 2015 prevede un menù completo di bevande al prezzo di 110 euro per due persone, le uniche eccezioni sono i due ristoranti pluristellati “Da Vittorio” e “Devero” che presentano un menù a 110 euro a persona.

L'eccellenza della cucina si lega alla bellezza dell'arte

A dare il via alla manifestazione la festa benefica del 10 marzo

Va poi ricordato che Ingruppo 2015 si apre alla solidarietà e martedì 10 marzo organizza in collaborazione con il Rotary Club Bergamo, una Festa di Beneficenza, il cui ricavato va a sostegno di un progetto che darà vita alla Casa del Bambino, una nuova struttura del Centro d’Ospitalità e Formazione Paolo Belli – La Nuova Casa del Sole. La serata, che si svolge nei padiglioni della Fiera di Bergamo, si articola come un vero e proprio show cooking i cui protagonisti sono i 16 ristoratori di Ingruppo; a ciascuno è affidata la presentazione di un piatto realizzato nelle cucine a vista istallate nel padiglione della Fiera. I sedici piatti proposti sono: Maccheroncini alla carbonara, verza e tartufo nero (A’Anteprima), Lasagne (Lio Pellegrini), Ravioli di polenta e cotechino, spinaci e grana (Antica Osteria dei Camelì), Insalata di rombo ai semi di senape e limone candito (Colleoni & dell’Angelo), Lâchburgher(Collina), Spinato di Gandino con baccalà mantecato, meringa al lime e ajo blanco (Da Vittorio), Patata soffice uovo e uova (Devero Ristorante), Crocchette di lingue di merluzzo (Frosio), Calamaretti su spuma verde e pane nero tostato (Villa Patrizia Ristorante), Ricci –ola (Il Saraceno), Catalana di pesce azzurro (La Caprese), “…come al pascolo” manzo in tartara con le sue erbe, fiori eduli e spuma di tartufo (LoRo), Sacher Torte (Osteria della Brughiera), Spuma di Zabajone al Marsala, briciole di torta sbrisolona e gelato al marzapane (Posta), Bavarese al cioccolato bianco Ivoire e cocco, cuore di lamponi, cialda croccante all’arancia (Roof Garden Restaurant), Cannolo siciliano 2015 (Al Vigneto).

A dare il via alla manifestazione la festa benefica del 10 marzo

Fra i protagonisti anche i vini del gruppo Sette Terre

Accompagnano i piatti i pregiati vini del gruppo “SETTE TERRE: la terra, l'ambiente, la qualità, l'anima di Bergamo nel bicchiere”, che riunisce sette aziende vitivinicole della terra bergamasca: Caminella di Cenate Sotto, Casa Virginia di Villa d’Almè, Cascina Lorenzo di Costa Volpino, Eligio Magri di Torre di Roveri, Le Corne di Grumello del Monte, Sant’Egidio di Sotto il Monte Valba di Cenate Sopra. Nel corso della serata è prevista, inoltre, una lotteria con ricchi premi offerti dagli stessi ristoranti e dalle aziende interessate a sostenere il “Terzo Premio Francesco Arrigoni”, noto giornalista bergamasco scomparso nel 2011, già allievo e braccio destro di Veronelli, nonché ideatore e direttore del Seminario Permanente Luigi Veronelli, passato poi alle pagine del Gambero Rosso e al Corriere della Sera. Il costo di partecipazione alla serata è di 55 euro. Per le prenotazioni alla Festa di beneficienza: www.ingruppo-casadelbambino.it    cell. 331.9538130.

Nelle foto due famosi ritratti di Palma il Vecchio:  Francesco Querini, la  Venere

Fra i protagonisti anche i vini del gruppo Sette Terre