E' Paleo Il Nuovo Mangiare?

di Orfeo Meneghetti
Giugno 8, 2014

E' paleo il nuovo mangiare? La dieta paleolitica contagia le star degli Stati uniti

La dieta paleolitica contagia le star degli Stati uniti

In vista dell'estate ecco una nuova dieta, la Paleo Diet, a promuoverla è l'università del Colorado. Mangiare come i nostri antenati sarebbe, secondo alcuni dietologi, la soluzione giusta per dimagrire. Il tipo  di alimentazione è amatissima dalle star, Megan Fox e Matthew McConaughey in testa.
L’idea della Paleo Diet è venuta a Loren Cordain, professore della Colorado State University e studioso dell’alimentazione umana preistorica. Secondo lui, se l’uomo per milioni di anni si è cibato solo di carne, frutta, verdura e bacche, e non si sarebbe evoluto per assimilare gli altri alimenti. Quindi non c’è alcuna ragione per cui si debba mangiare altro.
È dunque il momento di tornare alle origini per dimagrire e ritrovare la forma. 
La filosofia Paleo porta in sé un assunto fondamentale che è quello di tutelare il benessere del fisico attraverso una nutrizione consapevole. Il nostro corpo non è ben predisposto nei confronti di alcuni cibi, perché non è stato programmato per assimilarli. Non ci siamo evoluti abbastanza per smaltire o digerire o trasformare in sostanze buone per la salute il cibo spazzatura  che  spesso assumiamo. La nuova tendenza dietetica, invece, promuove il consumo di alimenti naturali e biologici, in particolare frutta e verdura, carne non trattata, pesce che non sia di allevamento e uova.
 Forte delle sue premesse, è una delle diete dimagranti più in voga oggi negli Stati Uniti: è ideale per gli amanti della carne, è facile da seguire, aiuta ad aumentare la massa muscolare e soprattutto fa perdere peso velocemente. La chiamano la “dieta dei cavernicoli” poiché basa le sue fondamenta sull’assunzione di prodotti di origine animale facilmente reperibili. Ha il vantaggio di proporre alimenti con un basso contenuto di sodio ma al contempo può stancare anche dopo un paio di settimane.  Mangiate carne rossa, bianca, pesce, pollame, frutta e verdura. Addio a prodotti lattiero-caseari, zucchero raffinato, legumi e cereali. Le uniche bevande concesse sono l’acqua, il tè verde e il latte di cocco. Gli alcolici sono esclusi.
I vantaggi: il senso di sazietà garantito da proteine e fibre che vanno a riempire lo stomaco. Ci sono anche rischi per la salute: troppe proteine andrebbero ad appesantire la funzione renale e quella cardiaca. Evitando cereali e latticini si rischierebbe di perdere sostanze nutritive. Ergo prima d’iniziare la dieta consultate un medico.