Michele Sonnessa nuovo presidente delle Città dell'Olio

di Il Vinotomane
Luglio 1, 2020

Applausi e ringraziamenti al presidente uscente Enrico Lupi  che ha guidato le Città dell'Olio negli ultimi 20 anni

Michele Sonnessa new president of the Oil Cities 

Sonnessa.jpg

 

English text follows

Con il rinnovo delle cariche apicali e degli organi sociali, l'assemblea nazionale delle Città dell'Olio - riunitasi a Roma - ha deciso un cambio di passo, l'inizio una nuova stagione di rilancio, di rinnovamento e soprattutto di protagonismo dei territori e dei soci nel solco di una visione comune e condivisa dai tanti appassionati amministratori che all'Associazione nazionale Città dell'Olio hanno dedicato impegno e dedizione. 

Nel programma della nuova presidenza è stata fissata la nuova direzione di marcia: il primo obiettivo è rafforzare l’autonomia e il ruolo dei coordinamenti regionali a cui spetterà il compito di stabilire le linee strategiche dello sviluppo territoriale e le attività da porre in essere. Emersione e valorizzazione dei luoghi e delle comunità delle 330 Città dell’Olio attraverso lo sviluppo di una strategia di marketing territoriale sul prodotto olio; educazione rivolta ai consumatori, ai turisti e ai cittadini implementando i programmi per le scuole; educazione al consumo attraverso corsi di assaggio in cooperazione con le associazioni assaggiatori e soprattutto investimenti nella promozione del turismo dell'olio per far riscoprire le Città dell'Olio con i loro paesaggi olivicoli e le loro bellezze in modo che diventino luoghi appetibili non solo da visitare ma anche da vivere. Sono le direttrici su cui si muoverà tutta l'Associazione. 

"Ringrazio i colleghi per la fiducia che mi hanno accordato - ha dichiarato il neoeletto presidente Michele Sonnessa - sento la grande responsabilità di rappresentare una prestigiosa associazione come questa e sono infinitamente grato a chi ha creduto nel progetto di rinnovamento che vogliamo realizzare insieme. Ringrazio di cuore il presidente Lupi per il suo impegno e per il lavoro svolto assieme alla squadra del consiglio, della giunta e dell’ufficio di presidenza uscenti, organismi nei quali molti continueranno a dare il loro contributo assieme a tanti volti nuovi. Dal canto mio, metterò a disposizione tutta l’esperienza maturata in tanti anni nel ruolo sindaco e amministratore pubblico a diversi livelli istituzionali e in oltre venti anni di presenza e di conoscenza delle dinamiche dell’Associazione Città dell’Olio, con l’entusiasmo e la determinazione utili ad accrescere il valore della nostra bella realtà e a conseguire importanti risultati per tutti noi". L'assemblea ha provveduto anche all'elezione del Consiglio Direttivo composto da Carmine Salce (Abruzzo), Carmine Lisanti (Basilicata), Nicola Belcastro (Calabria), Nicolino del Sordo (Campania), Andrea Zanlari (Emilia Romagna), Francesca De Santis (Friuli Venezia Giulia), Lina Novelli (Lazio), Mauro Battilana (Liguria), Mauro Ribola (Lombardia), Mario Pastori (Marche), Nicola Malorni (Molise), Paolo Greco (Puglia), Giovanni Antonio Sechi (Sardegna), Antonio Camarda (Sicilia), Marcello Bonechi (Toscana), Roberto Zampiccoli (Trentino Alto Adige), Stefania Moccoli (Umbria) e Orio Mocellin (Veneto). Eletto anche il Collegio dei Revisori dei Conti di cui fanno parte Mauro Demichelis, Lorenzo Sartori, Raffaele Susini e Pasquale De Lillo e Enrico Bora come supplenti e il Collegio dei Probiviri composto a Francesco Lombardo (presidente), Benedetto Miscioscia e Fabrizio Mancini, Lorenzo Santomero e Alessandro Alessandri come supplenti.

unnamed.jpg

 

With the renewal of top management and corporate bodies, the National Assembly of the Oil Cities - meeting in Rome - decided to change their pace, the start of a new season of relaunching, renewal and above all the protagonism of the territories and members in the wake of a common vision shared by the many passionate administrators who have dedicated commitment and dedication to the National Association of Oil Cities.
The new direction of travel has been set in the new presidency's program: the first objective is to strengthen the autonomy and role of the regional coordinations which will have the task of establishing the strategic lines of territorial development and the activities to be implemented. Emergence and enhancement of the places and communities of the 330 Oil Cities through the development of a territorial marketing strategy on the oil product; education aimed at consumers, tourists and citizens by implementing programs for schools; consumer education through tasting courses in cooperation with the tasting associations and above all investments in the promotion of oil tourism to rediscover the Oil Cities with their olive-growing landscapes and their beauties so that they become attractive places not only to visit but also to live. These are the guidelines on which the whole Association will move.


"I thank my colleagues for the trust they have given me - said the newly elected president Michele Sonnessa - I feel the great responsibility of representing a prestigious association like this and I am infinitely grateful to those who believed in the renewal project that we want to achieve together. I would like to thank President Lupi for his commitment and for the work he has done together with the outgoing team of the council, the junta and the bureau, bodies in which many will continue to contribute along with many new faces. available all the experience gained over many years in the role of mayor and public administrator at different institutional levels and in over twenty years of presence and knowledge of the dynamics of the City of Oil Association, with the enthusiasm and determination useful to increase the value of our beautiful reality and to achieve important results for all of us ". The assembly also provided for the election of the Board of Directors made up of Carmine Salce (Abruzzo), Carmine Lisanti (Basilicata), Nicola Belcastro (Calabria), Nicolino del Sordo (Campania), Andrea Zanlari (Emilia Romagna), Francesca De Santis ( Friuli Venezia Giulia), Lina Novelli (Lazio), Mauro Battilana (Liguria), Mauro Ribola (Lombardy), Mario Pastori (Marche), Nicola Malorni (Molise), Paolo Greco (Puglia), Giovanni Antonio Sechi (Sardinia), Antonio Camarda (Sicily), Marcello Bonechi (Tuscany), Roberto Zampiccoli (Trentino Alto Adige), Stefania Moccoli (Umbria) and Orio Mocellin (Veneto). The Board of Auditors of which Mauro Demichelis, Lorenzo Sartori, Raffaele Susini and Pasquale De Lillo and Enrico Bora are also elected as alternates and the Board of Arbitrators composed of Francesco Lombardo (president), Benedetto Miscioscia and Fabrizio Mancini, Lorenzo Santomero and Alessandro Alessandri as alternates.