A Cormòns, nel Collio, le 30 vendemmie di Ronco dei Tassi

di Vino e Cibo
Dic. 11, 2020

Portabandiera della migliore enologia del Friuli Venezia Giulia, l'azienda è stata fondata da Fabio Coser, ora affiancato dai figli Enrico e Matteo

English text follow

Da 20 anni i suoi vini sono premiati con i Tre Bicchieri del Gambero Rosso. Simbolo della cantina è il Fosarin Collio Bianco, che anche nella Guida 2021 si è aggiudicato il prestigioso riconoscimento.

C'è sul Monte Quarin, nel cuore del Collio Goriziano terra di grandi vini in Friuli Venezia Giulia, un posto magico, dove vigneti, bosco, radure si intrecciano e si compenetrano. La natura fa da protagonista, le vigne sono coltivate con passione, amore, sapienza antica uniti a tecniche colturali moderne ma estremamente rispettose dell'ambiente, il ronzio delle api che lavorano nelle arnie disposte sul limitar del bosco è l'unico lieve rumore (quasi una musica) che interrompe il silenzio.

 

È Ronco dei Tassi, l'azienda che Fabio e Daniela Coser hanno fondato 31 anni fa sopra Cormòns, in località Montona, ed ora conducono con i figli Enrico e Matteo. Era il 1989 quando Fabio (noto enologo, consulente di importanti aziende) e la moglie decisero di acquistare un podere di circa 9 ettari, di cui 4 a vigneto, ai limiti del Parco naturale di Plessiva, zona di tutela ambientale ricca di flora spontanea e di numerosa fauna selvatica. La passione e il continuo impegno riposto in azienda, li ha portati a raggiungere importanti risultati e grandi soddisfazioni. Sostenuti da tutto ciò, hanno acquistato nuovi vigneti con l'intento di aumentare lentamente la produzione aziendale mantenendo alto il livello qualitativo dei vini prodotti. Oggi Ronco dei Tassi - che ha tagliato felicemente il traguardo delle 30 vendemmie - si sviluppa su una superficie di 50 ettari di cui 23 a vigneto.

"Il nome della nostra azienda deriva proprio dalla sua collocazione - spiega Enrico Coser - "Ronco" per via della disposizione dei vigneti in terrazze ben esposte, denominate appunto ronchi, "dei Tassi" perché qui vivono delle colonie di tassi che quando matura l'uva diventano ghiotti consumatori dei grappoli più dolci e ci avvisano che è il momento giusto per iniziare a coglierla."

Questo virtuoso rapporto fra bosco e superficie vitata, coltivata con tecniche estremamente rispettose dell'ambiente, consente di sviluppare realmente una viticultura ecosostenibile, a cui i Coser tengono assolutamente, a tutela dei loro consumatori e a garanzia di un futuro per il loro splendido territorio, che contribuiscono a preservare.
"La nostra filosofia di produzione - spiega Enrico - si basa principalmente sulla rigorosa attenzione nella coltivazione e nei sistemi di allevamento del vigneto, con controlli qualitativi e quantitativi che ci permettono di arrivare alla trasformazione dell'uva in cantina nel modo più sano e naturale possibile. Tutto ciò ci consente di conservare nei nostri vini le caratteristiche e la qualità tipiche del frutto e del territorio da cui hanno origine."

 

La passione di tutta la famiglia, e il continuo impegno riposto con maestria in cantina, ha fatto raggiungere loro importanti risultati, tant'è che Ronco dei Tassi è oggi conosciuta per l'assoluta eccellenza dei suoi vini, pluripremiati da guide e critici italiani e stranieri. Basti ricordare che l'azienda nel suo complesso, una volta con un vino, una volta con un altro, si aggiudica da 20 anni i prestigiosi Tre Bicchieri del Gambero Rosso.  Di grande carattere e stile è il Fosarin straordinario Collio Bianco a base di Friulano, Malvasia, Pinot Bianco, portabandiera dell'azienda che non teme il tempo, molto apprezzato anche all'estero, che anche nella Guida del Gambero Rosso 2021 ha conquistato i Tre Bicchieri. Fra i suoi estimatori, il noto critico James Suckling. Altrettanto unica la pluripremiata Malvasia, fra i 10 migliori vini italiani nella Guida 100 migliori vini d'Italia del Corriere della Sera, che Forbes Speciale Vinitaly 2019 ha inserito fra i 100 migliori vini al mondo. E' una spiccata vocazione verso i vini bianchi quella di Ronco dei Tassi: oltre al Fosarin e alla Malvasia, produce Friulano, Ribolla Gialla, Pinot Grigio, Sauvignon. Ad essi si affiancano l'interessante (e di grande futuro) Collio Rosso Cjarandon a base di Merlot e Cabernet, e il prezioso Picolit. Apprezzatissimi sul mercato estero, dove viene esportato circa il 60% della produzione, li si trova in Italia nelle migliori enoteche, ma possono essere acquistati anche direttamente in azienda, dove su prenotazione è possibile fare interessanti degustazioni guidate. Vale la pena di andarci, anche per conoscere Enrico Coser e la sua straordinaria famiglia. E capire, conoscendoli, quanta passione, impegno, maestria c'è dietro un bicchiere del loro stupendo vino.

 

On Monte Quarin, in the heart of the Collio Goriziano, land of great wines in Friuli Venezia Giulia, there is a magical place, where vineyards, woods, glades intertwine and interpenetrate. Nature is the protagonist, the vineyards are cultivated with passion, love, ancient wisdom combined with modern cultivation techniques but extremely respectful of the environment, the hum of the bees working in the hives arranged on the edge of the forest is the only slight noise (almost a music) that breaks the silence.

It is Ronco dei Tassi, the company that Fabio and Daniela Coser founded 31 years ago above Cormòns, in the locality of Montona, and now they run with their sons Enrico and Matteo. It was 1989 when Fabio (well-known winemaker, consultant to important companies) and his wife decided to buy a farm of about 9 hectares, 4 of which are vineyards, on the edge of the Plessiva Natural Park, an area of ​​environmental protection rich in spontaneous flora and of numerous wildlife. The passion and the continuous commitment placed in the company has led them to achieve important results and great satisfactions. Supported by all this, they bought new vineyards with the intention of slowly increasing the company's production while maintaining a high quality level of the wines produced. Today Ronco dei Tassi - which has happily crossed the finish line of 30 harvests - is spread over an area of ​​50 hectares of which 23 are vineyards.
"The name of our company derives precisely from its location - explains Enrico Coser -" Ronco "due to the arrangement of the vineyards in well exposed terraces, called ronchi," dei Tassi "because colonies of yews live here which when the grapes become greedy consumers of the sweetest bunches and warn us that it is the right time to start harvesting it. "
This virtuous relationship between forest and vineyard area, cultivated with extremely environmentally friendly techniques, allows us to truly develop an eco-sustainable viticulture, to which the Cosers absolutely care, to protect their consumers and guarantee a future for their splendid territory, which help to preserve.

"Our production philosophy - explains Enrico - is mainly based on the rigorous attention in the cultivation and cultivation systems of the vineyard, with qualitative and quantitative controls that allow us to reach the transformation of the grapes in the cellar in the healthiest and most natural way possible. . All this allows us to preserve in our wines the characteristics and quality typical of the fruit and the territory from which they originate. "

The passion of the whole family, and the continuous commitment placed with skill in the cellar, has made them achieve important results, so much so that Ronco dei Tassi is today known for the absolute excellence of its wines, award-winning by Italian guides and critics and foreigners. Suffice it to recall that the company as a whole, once with one wine, once with another, has won the prestigious Gambero Rosso Tre Bicchieri for 20 years. Of great character and style is the extraordinary Fosarin Collio Bianco based on Friulano, Malvasia, Pinot Bianco, standard-bearer of the company that does not fear time, very appreciated also abroad, which also in the Gambero Rosso 2021 Guide has conquered the Three Glasses. Among his admirers, the well-known critic James Suckling. Equally unique is the award-winning Malvasia, among the 10 best Italian wines in the 100 best wines of Italy guide by Corriere della Sera, which Forbes Speciale Vinitaly 2019 has included among the 100 best wines in the world. Ronco dei Tassi has a strong vocation for white wines: in addition to Fosarin and Malvasia, it produces Friulano, Ribolla Gialla, Pinot Grigio, Sauvignon. They are joined by the interesting (and of great future) Collio Rosso Cjarandon based on Merlot and Cabernet, and the precious Picolit. Much appreciated on the foreign market, where about 60% of production is exported, they can be found in Italy in the best wine shops, but they can also be purchased directly from the company, where interesting guided tastings can be made upon reservation. It is worth going there, also to meet Enrico Coser and his extraordinary family. And to understand, knowing them, how much passion, commitment and skill there is behind a glass of their wonderful wine.