Il Menù Delle Streghe A Villa Alessi

di Il Vinotomane
Ott. 29, 2010

Il menù delle streghe a Villa Alessi

Il menù delle streghe a Villa Alessi

Nella tradizione celtica, la notte del 31 ottobre rappresentava la fine dei raccolti e l'inizio dell'inverno, del freddo e del buio. Era la notte nella quale il signore della Morte e delle Tenebre apriva le porte dell'aldilà per consentire agli spiriti di ritornare sulla terra e unirsi al mondo dei viventi. Racconti di streghe hanno da sempre popolato la letteratura che riguarda questa notte particolare. Fu proprio in una di queste notti che lo spirito di Jack, indesiderato sia all'inferno che in paradiso, intagliò un volto in una zucca e vi pose al suo interno una lanterna che gli indicasse la strada per trovare un posto cui trovare finalmente riposo. Oggi viene ricordata come la notte di Halloween, da "All Hallows' Eve",letteralmente la Vigilia di Ognissanti.
Questa la sintetica ma effica presentazione che fa da prologo all'invito lanciato da Villa Alessi per trascorrere la sera del 31 ottobre tra zucche e streghe, comodoamente seduti ai tavoli di questo agriturismo di Faedo di Cinto Euganeo in uno dei luoghi più affascinanti dell'arcipelago collinare racchiuso dal parco Regionale dei Colli Euganei. 
Tornando alla serata il menù proposto è del tutto speciale anzi, stregato:  fritole, fritaja e -;  supa dee strighe, gnari de tajadele e oio novo, gran fritto de Faèo, ratatuja ,dolseti o scherseti e torta de Zuca. Il tutto in attesa di conoscere la strega più strega ...che sarà eletta nel corso della serata. Ghiotta occasione anche per degustare i prodotti dell'azienda e più in particolare gli ottimi vini.

Villa Alessi  tel 0429 634101 o al fax 0429 634009  info@villalessi.it