Il Biodinamico In Ascesa Anche Al Vinitaly

di nuovo oplita
Dic. 27, 2012

Il biodinamico in ascesa anche al Vinitaly

Il biodinamico in ascesa anche al Vinitaly

I vini biodinamici provengono da uve prodotte secondo il metodo biodinamico, formulato negli anni '20 del secolo scorso dall'austriaco Rudolf Steiner, il fondatore dell'antroposofia.I tre principi della biodinamica sono: mantenere la fertilità della terra, liberando in essa materie nutritive;rendere sane le piante in modo che possano resistere alle malattie e ai parassiti; produrre alimenti di qualità più alta possibile. La crescente importanza del settore si ripercuote anche sull'appuntamento enologico di Verona. Vinitaly 2013, in programma dal 7 al 10 aprile 2013 (www.vinitaly.com), presenta la seconda edizione di Vivit - Vigne Vignaioli Terroir. Il salone dei vini biologici e biodinamici, dopo il grande successo del marzo scorso, torna già rinnovato, per ampliare l'offerta e rispondere all'interesse manifestato dagli operatori e dal pubblico che nel marzo scorso hanno apprezzato, in numero e qualità, l'area che ha ospitato più di 120 espositori, alcuni dei quali provenienti dall'estero. Rigorose le norme per l'iscrizione. Come nella prima edizione, è prevista un'autocertificazione che...



attesti il rispetto del sistema di produzione biologico o biodinamico. La conformità, che può prevedere anche l'assaggio dei vini, è quest'anno demandata a Vi.Te. - Vignaioli & Territori, un'associazione di produttori nata per valorizzare e promuovere i vini biologici e biodinamici e che si pone come un soggetto di assoluto riferimento del comparto, con la quale Veronafiere ha stipulato un accordo di collaborazione triennale. Nuovo lo spazio messo a disposizione. Si tratta dell'ampliamento del padiglione 11 di Veronafiere, che verrà inaugurato proprio durante il prossimo Vinitaly. Qui l'allestimento prevede la realizzazione di un "salone nel salone". All'ingresso i visitatori verranno dotati di un bicchiere per le degustazioni presso i banchi delle aziende. Tra gli espositori ci saranno anche i distributori di vini biologici e biodinamici prodotti fuori dall'Italia. "Abbiamo deciso di puntare su Vivit perché come ente organizzatore di Vinitaly siamo interessati ad uno sviluppo dell'offerta di vini biologici e biodinamici all'interno della manifestazione principale - spiga Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere -. È la nostra risposta alla domanda di vini prodotti con metodi naturali, che stiamo verificando in crescita nel mondo, ma in particolare nei mercati del nord Europa e negli Stati Uniti."