Giro D’Italia, Sul Podio Si Brinda Con Il 9.5 Pink

di Donato Sinigaglia
Aprile 28, 2012

Giro d’Italia, sul podio si brinda con il 9.5 Pink

Giro d’Italia, sul podio si brinda con il 9.5 Pink

Si brinda con il vino veneto, il Prosecco, alla corsa ciclistica più amata dagli italiani. "Fight for Pink" è lo slogan del Giro d'Italia, e l'edizione 2012 sarà ancora più rosa: per la prima volta, infatti, rosa sarà non solo la maglia del primo in classifica ma anche il vino usato per i brindisi a fine gara.Astoria ha infatti siglato un accordo di fornitura con RCS sport e sarà quindi il vino ufficiale della più importante manifestazione ciclistica italiana. I vini Astoria saranno protagonisti sia nella carovana pubblicitaria che dentro l'area ospitality. Ma soprattutto la vittoria sul podio di ogni tappa sarà festeggiata con il nuovo spumante rosato che l'azienda ha presentato all'ultimo Vinitaly, "9.5 Pink". Un vino a bassa gradazione che con la sua bottiglia bianca e rosa diventerà uno dei regali più ambiti tra gli appassionati di ciclismo per ricordare la gara.Pink viene realizzato con una particolare tecnologia che utilizza lieviti che fermentano a bassa temperatura per creare uno spumante extra dry rosé a bassa gradazione. 9.5 è un vino dai profumi freschi e fruttati, si caratterizza per una fermentazione direttamente del mosto di uve aromatiche, a cui viene aggiunto un 10% di uve a bacca rossa vinificate in rosa. "E' un accordo importante che ci permetterà di essere protagonisti nella grande carovana rosa che per tre settimane attraverserà l'Italia, e, soprattutto, sul podio - dicono Paolo e Giorgio Polegato...

Abbiamo scelto il Pink non solo per questioni di affinità cromatiche, ma anche per portare nel mondo del ciclismo un messaggio di moderazione e attenzione". Astoria non è nuova a collaborazioni nel mondo del ciclismo. "La nostra passione per il mondo delle due ruote - aggiungono i fratelli Polegato - è nata molto tempo fa ed è frutto di un solido legame con la nostra terra e con uno sport che qui, sulle colline del Prosecco, vanta migliaia di appassionati. Non a caso negli anni siamo stati partner di tantissime gare sul territorio e, tra i grandi, sosteniamo da due stagioni il team Liquigas di Ivan Basso & Co." L'Astoria è una delle aziende leader nel settore della spumantistica. Il 2011 si è chiuso in netta crescita per l'azienda vinicola trevigiana dei fratelli Paolo e Giorgio Polegato: il fatturato è stato di quasi 30 milioni di euro, un +9,2%, rispetto al 2010. Una crescita dovuta all'incremento del mercato italiano (+5%) ma soprattutto a quello estero, +20%, che oggi arriva a rappresentare il 35% del fatturato totale dell'azienda. Oltre ai paesi storici, Germania, Belgio, Austria e Svezia (dove Astoria è il maggiore venditore di Prosecco), hanno ormai raggiunto numeri consistenti gli Stati Uniti ed il Brasile; in crescita anche la Francia. Nuovi paesi che offrono ampie prospettive di sviluppo sono quelli africani, in primis Ghana e Nigeria. Un bel traguarda per festeggiare i 25 anni di vita dell'azienda Astoria. "In Italia a chiedere Prosecco sono ormai tutte le regioni dal Friuli alla Sicilia - sottolinea Paolo Polegato - ma anche bollicine low alcool come il 9.5 ed il 9.5 Rosè". Gli spumanti trainano le vendite (85% del totale), con circa 5 milioni di bottiglie e una crescita del 14,9%.