Fra Le Grotte Di Tufo Per Scoprire Il Greco Di Marzo

di Il Merlo Parlante
Maggio 23, 2012

Fra le grotte di tufo per scoprire il Greco di Marzo

Fra le grotte di tufo per scoprire il Greco di Marzo

E' probabile che molti di voi conoscano il Greco di Tufo per averlo assaggiato in qualche ristorante o qualche enoteca alla moda  ma è altrettanto probabile che molti meno conoscano la leggenda secondo cui questo vino è nato dalla fuga da una pestilenza che colpì il paesotto campano di San Paolo Belsito sul finire del '600. Da qui, si racconta, Scipione di Marzo oltre a portare in salvo se stesso portò con se alcune barbatelle di un vitigno chiamato Asprinio di Nola, che mise a dimora una volta che ebbe raggiunto il più salubre paese di Tufo. Poco più di un borgo che oggi conta poco meno di un migliaio di abitanti in provincia di Avellino, dove ancora oggi esiste una fra le più antiche cantine del Sud se non della penisola. Inutile dire che si chiama di Marzo come vuole la genealogia che da quel Scipione ha fatto seguire tutti i suoi discendenti fino a quando, al cognome di Maria di Marzo, non si aggiunse quello del marito di Somma. Che, con Ferrante e Maria Giovanna di Somma, prosegue la storia di questa cantina da cui sarebbe nato il Greco di Tufo. Vino solare con riflessi dorati che profuma di fior d'arancio e macchia mediterranea anche se al naso, predomina il sentore di pietra focaia. Difficile da reperire per annusarla e confrontarne l'odore con quello di questo vino giallo vivo ma, con un po' di buona volontà e se si vuol tentare, basta cercarla su Ebay o in un negozio che vende articoli da campeggio o trekking: la si usa ancora come acciarino più o meno d'emergenza. Per il gusto di agrumi e la nota di mandorla amara che invade il palato associandosi al gusto minerale, la strada è più semplice e gli elementi per il confronto non richiedono che di essere richiamati dalla memoria gustativa ricordando che anche il sale o il ferro, quello degli asparagi crudi per esempio, sono minerali. In ogni caso visto che domenica 27 maggio per il Cantine Aperte, i di Somma delle cantine di Marzo hanno deciso di aprire le porte delle loro grotte di tufo dove tengono il loro Greco, niente di più semplice che andare a trovarli. I profumi, sapori e gusti del Greco di Tufo non avranno più segreti. L'orario di apertura va dalle 10,00 alle 18,00 e le visite guidate alla cantina e degustazione vanno prenotate.
Per informazioni e prenotazioni :  0825 998022  -  366 5751565  - 333 1115299