Trentino-Alto-Adige

Un Sauvignon Incorniciato Dalla Natura

di Il Merlo Parlante
Giugno 18, 2013

Furiel , Borgo dei Posseri , Ala, Trentino, Sauvignon bianco , Maria Marangoni , Martin Mainenti

Uve che maturano accarezzate dall'Ora

Sauvignon Bianco, di colore paglierino, dal profumo intenso e persistente con note di fiore di sambuco, il Furiel è il fiore all’occhiello di Borgo dei Posseri. Azienda dei due giovani Maria Marangoni e Martin Mainenti che sembra quasi sospesa tra la valle dell'Adige e le cime delle Piccole Dolomiti dove i vigneti si alternano alle fasce d castagneto, faggeto e abietina. Disegnando nelle spianate fra boschi di caducifoglie e prati da pascolo un ordinato paesaggio enologico da fare invidia al più cattedratico dei paesaggisti. E' fra questi preludi di altezze montane ben più elevate, più sopra a quota 2000 c'è il gruppo delle Cadreghe, ad un livello medio di 500 metri, che le uve del Furiel maturano a fine settembre per essere diraspate e pigiate con la leggerezza che si riserva al cotone prima di lasciarle fermentare a temperatura controllata, passate in botti d'acciaio per sette mesi e infine, lasciate nei vetri per terminare il loro affinamento. Penultima dimora prima di essere versate come Furiel Sauvignon Bianco nei calici all'ora dell'aperitivo o per accompagnare piatti che ne esaltiao sapidità e freschezza. Il pesce è fra i suoi alfieri migliori ma anche i formaggi di capra gli tengono bordone. Dirvi se il prezzo di 12 euro e 50 per una bottiglia da 0,75 cl in enoteca, wine bar e drogherie specializzate, sia elevato è impresa ardua ma di sicuro va detto che non pagate solo il vino. Al possibile riscontro del piacere del palato dovete aggiungere quello di sapere che se non fosse per la passione di questi vignaioli e di tanti altri loro colleghi, la natura non riuscirebbe a stupirvi con i suoi disegni. Che diventano dipinti quando è l'uomo a prendersene cura.

Uve che maturano accarezzate dall'Ora

Per gli incontentabili dell'enotecnica

UVE: Sauvignon B.
Vigneto di provenienza : Furiel
Superficie: 4Ha – 7000 ceppi/Ha
Sesto impianto : 2.00 X 0.7
Altitudine: 550 m/slm – esposizione sud, sud-ovest
Allevamento: cordone speronato
Età delle viti: 7 anni
Resa per attaro: 70 q/Ha
Vendemmia: fine settembre, eseguita a mano dopo attenta cernita
Vinificazione: pigiatura soffice con diraspatura, segue fermentazione del mosto in bianco a temperatura controllata
Maturazione: in acciaio per 7 mesi ed affinamento in bottiglia
Grado: 13,5 %
Esame organolettico: paglierino, profumo intenso e persistente con note di fiori di sambuco. Sapore pieno, sapido e persistente.
Della stessa azienda in località Pozzo Basso,sopra Ala ( Tn ) vanno ricordati il Gewürztraminer ARLIZ, un Müller Thurgau QUARON il Pinot Nero PARADIS e un Merlot ROCOL;  nonchè uno spumante Brut  - metodo classico - TANANAI. . Ma di questi vi diremo in altre righe .

Per gli incontentabili dell'enotecnica