Tutto esaurito per Risorsa, progetto della DOC Merlara

di Vinoecibo
Ott. 23, 2019

Il progetto Risorsa presentato a Terrazzo ha registrato il tutto esaurito. Tante idee e soluzioni per la gestione della risorsa idrica

75341180_778047449290868_4370043311449178112_n.jpg

 

Rete Innovativa per lo Sostenibilità Rurale e Sensibile alla salute e nutrizione del vigneto. E’ questo l’acronimo che spiega il progetto del Consorzio Tutela vino DOC Merlara con la Cantina Colli Euganei, Conselve vigneti e il Consorzio padovano per la difesa – Condifesa. I primi risultati sono stati presentati a Terrazzo in un convegno organizzato e gremito di pubblico, principalmente viticoltori, per capire come, attraverso un monitoraggio attento delle condizioni ambientali del vigneto si possano prendere scelte volte alla sostenibilità e al risparmio dei costi. La rete di monitoraggio creata grazie al lavoro coordinato con la società Horta SRL permette un controllo “on time” delle condizioni climatiche e dell’umidità per studiare le migliori soluzioni in termini di difesa fitosanitaria.

 

IMG-20191021-WA0002.jpg

 

Clima che cambia, nuovi insetti e nuove sfide è ciò che devono affrontare tutti i giorni gli oltre 200 viticoltori della denominazione che attraverso i progetti del Consorzio (Green Vision prima, Risorsa poi) stanno trovando nuovi strumenti per assicurare redditività e sostenibilità ambientale, in un contesto sempre più in evoluzione.

 

IMG-20191022-WA0010.jpg

 

«Sfida che - come dice Luigino De Togni, presidente del Consorzio tutela - può essere vinta solo attraverso conoscenza, formazione e applicazione delle tecnologie che vengono in aiuto dell’agricoltura. La cooperazione tra varie realtà, lo scambio di idee ed esperienze sta facendo la differenza in un territorio come il nostro e la partecipazione numerosa al convegno ne è la chiara espressione»

 

IMG-20191021-WA0003.jpg

 

Plauso per “Risorsa” anche da Paolo di Castro ( nellal foto con Luigino De Togni e Gianni Del Moro ) , della commissione agricoltura UE e dall'onorevole Gianni Del Moro della commissione agricoltura della Camera. “La sfida al cambiamento climatico– ha dichiarato Luigino De Togni, presidente del Consorzio Merlara– si vince solo con la conoscenza del territorio, dei vigneti e delle loro reazioni agli eventi climatici.” Moderatore del partecipato convegno, il direttore del consorzio, Aldo Lorenzoni che ha colto l'occasione per ricordare l'importante apporto al progetto fornito dal Gal Patavino, motore propulsivo per uno sviluppo rurale e vitivinicolo di primaria importanza per le centinaia di viticoltori e sul territorio della Merlara DOC