Tenute Bixio, cambio di passo

di Vinoecibo
Maggio 17, 2019

Investimenti e strategie importanti per il Soave Classico, l’Arcole doc e alcune varietà del Molise

bixio_arcole_vinoecibo.jpg

 

Grande rinnovamento in Tenute Bixio, uno dei brand storici della vitienologia veronese. La 5a generazione oggi in campo nella gestione dell’azienda ha deciso di investire maggiormente nelle produzioni fortemente legate a tre delle più importanti denominazioni italiane: il Soave Classico, l’Arcole doc e alcune varietà del Molise.

 

tenute bixio.jpg

 

“Non rinneghiamo la nostra storia, le nostre radici, ma oggi la nostra volontà è quella di investire maggiormente nel legame tra i nostri vini e i loro territori di origine: il Cru Bassanella nel Soave Classico e Tenuta Desmontà nell’Arcole doc e in ultimo, ma non meno importante, la nuova linea di vini dei territori del Molise”, così spiega Elisa Bixio oggi rappresentante della 5a generazione della famiglia Bixio.

“Si tratta di una scelta forte e impegnativa, frutto di molti anni di investimento nella qualificazione dei nostri vini – prosegue Elisa Bixio – e oggi ci sentiamo pronti per fare un passo ulteriore al fine di dimostrare con forza il nostro sforzo sia in vigna che in cantina nell’esaltazione delle peculiarità di questi importanti territori della vitivinicoltura veronese e non”.

 

bixio.jpg

 

A partire dall’Arcole doc, una denominazione in cui l’azienda Bixio ha sempre creduto e oggi rappresenta la realtà maggiormente presente sul mercato con vini di questo territorio.

“Per noi l’Arcole doc – sottolinea Elisa Bixio – è un punto di riferimento molto importante per la nostra produzione. Abbiamo sempre creduto alle potenzialità di questa denominazione che, grazie ad un territorio ad alta vocazionalità, è in grado di esprimere al meglio le caratteristiche di vitigni internazionali come il Merlot e il Cabernet Sauvignon. Si tratta, quindi, di un territorio capace di garantire vini che coniugano un’anima fortemente legata al territorio e al tempo stesso uno spirito moderno, internazionale”.

 

desmontà bixio_arcole_vinoecibo.jpg

 

Oggi Tenuta Desmontà è sicuramente l’azienda che più ha investito nell’Arcole doc e, attraverso soprattutto il suo Nero d’Arcole, testimonia da alcuni anni quali vertici qualitativi possa raggiungere questa tipologia di vino. Ma grande impegno anche sul fronte del Soave Classico: “In particolare – spiega Elisa Bixio – esaltando i valori di un cru storico come la Bassanella. Un cru che ha valori sia sul fronte della vocazionalità viticola ma anche quella storico-culturale, nonché paesaggistica”.

Inoltre, quest’anno, per la prima volta, l’azienda ha presentato i vini di un territorio ancora poco conosciuto al modo vitivinicolo, il Molise. Un territorio dove sole, terreni unici e mare conquistano con vini ricchi e fragranti.

 

molise _bixio_vinoecibo.jpg

 

La storia della mia famiglia risale a tempi remoti, quando nel 1866, durante la battaglia di Custoza, Nino Bixio - luogotenente di  Garibaldi - ebbe una storia d’amore clandestina che diede i natali ad un figlio, Alfonso. Quest’ultimo fu il primo Bixio a posare la sua mano su una vigna in Soave ed ora, a distanza di 153 anni, io Elisa sono la 5^ generazione  che mantiene il legame con questo territorio. Alla mia famiglia appartiene infatti un Cru Storico, il Cru Bassanella, uno dei vigneti più belli siti in Soave, di grande importanza sia storica che produttiva, composto di Garganega al 100%.

Sono nata durante la prima vendemmia che mio padre ha affrontato appena diplomato in Enologia,  40 anni fa, il vino e questo territorio sono da sempre parte della mia vita ed in questi 40 anni ho vissuto diverse svolte sia nella nostra azienda sia nei trend e nei mercati.

Con rinnovato impegno e grande caparbietà cerco di portare Bixio Poderi in questo nuovo ciclo di vita, cercando di valorizzare le nostre produzioni più importanti, legate all’ARCOLE DOC, un territorio unico e con un’alta vocazione. Una terra che regala frutti sinceri da cui otteniamo vini di grandi struttura, con corpi avvolgenti e pieni. Per due anni di fila il nostro Denxo ci ha portato ad ottenere alti punteggi a dimostrazione del fatto che un territorio generoso e un lavoro appassionato e di grande capacità tecnica può regalare prodotti unici nel loro genere.

La nostra storia è partita a Soave, si è evoluta ad Arcole e ora volge lo sguardo verso Sud, in una regione ancora poco conosciuta, il Molise. Quest’anno, per la prima volta, abbiamo presentato i vini di questo bellissimo territorio dove i paesaggi e il clima di questa terra sul mare conquistano con vini ricchi e fragranti.

A 40 anni dall’inizio della nostra attività professionale, l’impegno è quello di cercare sempre nuovi stimoli, per essere testimoni attivi di un mondo - quello vitivinicolo - che non smette mai di appassionare. Fermi sulle nostre radici, ma con lo sguardo rivolto sempre all’orizzonte.