Veneto

Spumanti Villa Venier

di Angela Merolla
Marzo 18, 2016

Suggestiva espressione che da Conegliano arriva a Valdobbiadene, Spumanti Villa Venier

Di collina in collina dal 2006

 

Davanti ad un calice di buon vino si è illuminati dalle migliori idee, si stringono accordi, iniziano grandi storie.
Proprio così è stato per Igor Toffol e Stefano Sammartino, degustavano un calice di bollicine nel 2006, quando è iniziata la storia della loro azienda vitivinicola trevigiana "Villa Venier".

Si è subito fondata su grandi progetti, indirizzati soprattutto a realizzare vini di qualità, da ricordare per la loro pregevolezza nell'espressione del suggestivo territorio che da Conegliano arriva a Valdobbiadene, dove i vigneti si allungano di collina in collina fino a perdersi all’orizzonte.

Uve Glera per il Prosecco Conegliano Valdobbiadene Docg in versione Brut ed Extra Dry, Raboso e Merlot per il Rosè Brut, poi un blend di uve a bacca bianca tipiche della zona di Conegliano per lo spumante Cuveè 56.



 

Di collina in collina dal 2006

Bollicine con Arte

Inoltre Villa Venier, da uve Chardonnay produce il Metodo Classico Brut realizzato in versione limitata con rifermentazione in bottiglia per almeno 30 mesi e affinamento per oltre un anno dopo la sboccatura.

Un ventaglio di vini spumante che si differenziano tra loro per peculiarità organolettiche, ma che insieme sottolineano le caratteristiche di un territorio.
Le bollicine, piacevoli e versatili, spesso preferite a tutto pasto, conservano eleganza essenziale e indispensabile nelle piccole occasioni come nelle grandi festività, per cui “Villa Venier” offre la possibilità di completare i suoi vini con confezioni regalo originali e completamente realizzate a mano.

La filosofia di “Villa Venier” è “Bollicine con Arte”, un impegno che Igor e Stefano rinnovano ogni giorno dalla vigna alla cantina per tener fede ai principi sui cui è fondata la loro azienda.

 

info@villavenier.com

Bollicine con Arte