Loading...

Partito il conto alla rovescia per Durello&Friends

di Mario Stramazzo
Nov. 14, 2017

Gran finale del 17, 18 e 19 novembre della lunga maratona sul filo del “Durello &Friends”

12108971_915571838508471_1974284996086714528_n.jpg

 

Parte oggi dalle 17.30, con la cerimonia di apertura e il talk show “30 anni di durello, 30 anni di slow food: l’idea, il percorso e il sogno” all'hotel Due Torri di Verona, il gran finale  della lunga maratona “Durello &Friends” che ha coinvolto la città scaligera già a cominciare da qualche settimana con il caleidoscopico calendario delle iniziative a corollario della tre giorni conclusiva che si concluderà domenica19 novembre. Una fortunata serie di appuntamenti ideati e organizzati dal Consorzio di Tutela di questa DOC dei Lessini per valorizzarne tutta la sua forza vulcanica. Un'eccellenza enologica che trova la sua massima espressione nella produzione di uno spumante, ottenuto sia con il metodo Martinotti ma più ancora con il metodo Classico. Una variazione sul tema Durello che sta calamitando le sempre più entusiastiche attenzioni di opinionisti di settore, giornalisti specializzati, appassionati o semplici estimatori di un buon calice di bollicine che ha poco da invidiare alle più blasonate bollicine francesi. Soprattutto per quanto riguarda le produzioni dei molti vignaioli che si sono orientati verso il Metodo Classico che esige una permanenza sui lieviti minima ma che in questa terra non è raro che vada ben oltre i 36 mesi. Il tutto senza perdere una sola bollicina della freschezza unita alla complessità aromatica di un'acidità equilibratamente ineccepibile. Insomma bollicine da aperitivo ma anche da tutto pasto o forse, meglio di tutto, da gustare insieme con gli amici. Come del resto recita lo stesso refrein “ Durello&Friends”.

 

marchisio 1.jpg

 

« Il Durello&Friends di quest’anno è senza dubbio un’edizione speciale – dichiara Alberto Marchisio, presidente del Consorzio del Lessini Durello nella foto – a cominciare dalle 30 “candeline” che la doc del Lessini Durello andrà a spegnere. Si tratta di un traguardo importante non solo in termini di maturità anagrafica ma anche e, soprattutto, sul fronte della qualità e delle chance di mercato: le nostre bollicine, forti dell’appeal che stanno riscontrando sia in Italia sia all’estero e legate a filo doppio ad una marcata identità territoriale, hanno oggi reali possibilità di distinguersi e di concorre sui grandi mercati internazionali».

A questo proposito va ricordato che la zona di produzione del Lessini Durello si trova sulle colline tra Verona e Vicenza. Sono coltivati a Durella 366 ettari sulle colline veronesi e 107 ettari su quelle vicentine. I viticoltori che coltivano quest’uva autoctona sono 428 e le aziende socie del Consorzio del Lessini Durello sono 31: Az. Agr. Bellaguardia, Ca’D’or, Casa Cecchin, Cantina di Monteforte d’Alpone, Cantina di Soave, Az. Agricola Casarotto, Cavazza, Collis Veneto Wine Group, Az. Agr. Corte Moschina, Dal Maso, Cantina Dal Cero, Cantina Fattori, Franchetto, Az. Agr. Fongaro, Gianni Tessari, Marcazan Fabio, Az.Ag. Masari, Az. Agr. Montecrocetta, Az. Agr. Sacramundi, Az. Agr. Sandro De Bruno, Az. Agr. Tamaduoli, Az. Vitivinicola Tirapelle, Cantina Tonello, Cantine Vitevis, Az. Ag. I Maltraversi, Cantine Riondo, Cantina Valpantena, Cartine Marti, Family of Wine, Enoitalia, Cantina Danese.

 

durello.jpg

 

Informazioni, orari e luoghi dove si snoderà la tre giorni del Durello&Friends consultando la pagina web Lessini Durello o in diretta quella facebook