Loading...

La terra ti sia Soave, Leonildo della stirpe dei Pieropan

di Il Merlo Parlante
Aprile 14, 2018

Qualche riga di ricordo per un signore del vino. Figlio di una stirpe di vignaioli illuminati e lungimiranti 

Quando l'umano Franco Vianelli, allora in vita, suggerì di gustare un Soave di Pieropan ad uno dei nostri redattori, che ci ha raccontato l'episodio, tra i convenuti alla degustazione nessuno ebbe parole se non di plauso e di soddisfazione per quel bicchiere di “bianco” . Non erano i tempi della sapidità, della mineralità o dei sentori dei marmi di Zara o delle mandorle amare appena sbucciate. Nemmeno di quelle tostate a metà o ancora sull'albero . Men che meno dell'erba che profuma di verde non appena sfalciata ma è colpita dallo scroscio della pioggia di aprile che fa rinvenire le mammole, mezze morte di freddo con le gelate tardive di marzo. Niente di tutto questo, cari umani, il vino o era buono o non lo era e quello di Leonildo Piaropan er a quasi un nettare per quei neofiti del vino degli inizi degli anni '70 del secolo scorso

 

perle_enologiche_da_impianti_a_pergola_di_origini_etrusche__1200x675_q85_crop_subsampling-2_upscale.jpg

 

Quaranta e più anni fa ma, continua a raccontare l'umano redattore, ma il ricordo di quella degustazione di Soave Pieropan con il mentore Vianelli, allora suo rappresentante in luoghi veneziani, è rimasto . Come pure è rimasta la memoria di una gustosa rotondità al palato, sfaccettata come un diamante taglio brillante. Ottima e pienamente capace di gareggiare con il granchio bollito tuffato in una leggera maionese usata come il collagene più indicato per contenere la morbida massa ricavata dalla chele del generoso granciporro, sopra le fettine di un paio di panetti appena sfornati . E' li che nacque l'interesse dell'umano per un vino, il Soave dei Pieropan. Quei Pieropan dei quali Leonildo, erede di una famiglia che dal 1880 produce Soave dal 1880 da ieri non c'è più. Per gli altri che verranno dopo di lui sarà difficile riuscire a cantare la freschezza di quell'uva che diventa buon vino solo se a metterla in bottiglia c'è chi vive di passione. E' quella vita, fatta di passioni per rendere vive le emozioni altrui che rende immortale qualche uomo.

RIP Leonildo Pieropan.

Nella foto sopra con i suoi cari ai quali vanno le condoglianze di Vinoecibo e dei suo umani redattori