Piemonte

La Super Barbera Di Nizza

di Mario Stramazzo
Maggio 8, 2014

La super Barbera di Nizza,Fine settimana sul Monferrato , Piemonte, barbera

Presto il disciplinare docg

Protagonista della manifestazione organizzata per il fine settimana dal 9 all'11 maggio dal comune di Nizza Monferrato e dall’Enoteca Regionale di Nizza, grazie al supporto della Camera di Commercio di Asti e di alcuni sponsor tecnici e con il patrocinio della Regione Piemonte, del Consorzio di Tutela dei Vini d’Asti e del Monferrato e della Provincia di Asti. sarà il Nizza docg, il cui disciplinare sarà presto riconosciuto in sede di Commissione Europea.

Presto il disciplinare docg

Più di mille metri di spazi espositivi e il centro di Nizza

Così, dopo aver ospitato il Gewurztraminer di Termeno, lo Champagne, l’Alta Langa e il Barolo, la XIV edizione di Nizza è Barbera darà ampio spazio alla “Barbera del futuro”. Vino inteso come una “super Barbera” Nizza, e non come una sottozona, che ne esalta le caratteristiche uniche del suo territorio di provenienza. Nei mille metri quadrati di spazio espositivo del Foro Boario i visitatori potranno assaggiare le Barbere in esposizione acquistando un bicchiere da degustazione professionale, mentre nelle vie e piazze del centro storico ospiti ed enoturisti potranno abbinare la Barbera alle proposte gastronomiche di Nizza Monferrato e delle città che sarà animata anche dal mercatino dei prodotti agricoli e dell'artigianato, con un’area dedicata ai presidi Slow Food.

Più di mille metri di spazi espositivi e il centro di Nizza

al centro di un progetto ambizioso

“Siamo davvero orgogliosi di essere il vino protagonista di Nizza è Barbera. – afferma Gianluca Morino, presidente dell’associazione dei produttori del Nizza – Il nuovo disciplinare del Nizza docg, nato dalla stessa volontà dei produttori che hanno voluto autoregolamentare la loro eccellenza produttiva in completo accordo con il Consorzio di Tutela dei vini d’Asti e del Monferrato, sarà presto approvato a Bruxelles dalla Commissione Europea. Il disciplinare del Nizza docg è la carta di identità di un vino che, essendo chiamato con lo stesso nome di un territorio, sarà il capofila e l’alfiere di un progetto di crescita. Ora Nizza deve diventare un sistema, un’unione di intenti che dalla valorizzazione di un vino si diffonda alle altre risorse per rendere grande tutto il territorio”.

al centro di un progetto ambizioso