Sicilia

Intorcia Coniuga Il Marsala

di Marco Meneghetti
Giugno 21, 2016

Intorcia coniuga il Marsala

La nuova linea punta all'accellenza

L'amore per la propria terra e per il proprio lavoro ha portato Francesco Intorcia a produrre una linea di Marsala e vini passiti tutta sua:Heritage. Nel 2010, assieme al padre Antonio decide di imbottigliare le prime riserve Marsala "3gen" vendemmia 1980. Cinque anni dopo durante un giro in cantina con il padre scopre due tini di marsala vendemmia 1980. Francesco rimane sorpreso ma il sorriso malizioso di suo padre gli fa capire che quei due tini sono un "regalo"per cominciare una nuova avventura enologica.
L'obiettivo: portare il Marsala nelle tavole italiane e mondiali, dopo anni di oblio,è stato già un successo ma con questa linea l'asticella dell'eccellenza si è alzata.
La linea Heritage prevede solo cinque tipi di vino tutti vintage: un vergine, due superiore, un superiore vergine e un superiore riserva.
Il vergine assieme al superiore sono vendemmia 2004. Mentre il superiore si sposa bene con la pasticceria, meglio se siciliana. Il vino in base alla temperatura di servizio può essere servito a tutto pasto o a fine pasto. Se viene servito come un bianco tra gli otto e i 10 gradi può tranquillamente abbinarsi a primi di mare o formaggi stagionati senza coprirne il gusto.
Il Marsala superiore vendemmia 2004 compiace il palato se accompagnato da formaggi erborinati di media stagionatura, il foes gras o addirittura la caponata e altre pietanze agrodolci.
Il riserva vergine è un vino sfaccettato. Servito come un bianco sostiene primi con bottarga di tonno. Può essere abbinato a formaggi di buona stagionatura.
Il riserva superiore vendemmia 1980 è un vino "solitario", da meditazione.  
La nuova linea punta all'accellenza