Emilia-Romagna

Innovazione E Tradizione In Un Volo Dell'Angelo.

di Marco Meneghetti
Aprile 23, 2015

Innovazione e tradizione in un volo Dell'Angelo.

Nel giro di pochi anni si è passati dalla vendita diretta di vino sfuso a imbottigliamento dei migliori vitigni romagnoli

Nella provincia di Rimini e più precisamente sui dolci declivi di Vergiano di Rimini ha sede l'aziendaPodere dell'Angelo. La famiglia Bianchi ad "Mazaset" in dialetto riminese, arriva sulle colline riminesi nel maggio del 1923. Il capostipite Angelo lascia prematuramente il figlio Luigi a governare le viti, dove ancora passa un po’ di tempo. Nei primi anni novanta il figlio di Luigi: Angelo in onore del nonno, prende in mano le redini aziendali e nel nuovo millennio la produzione entra nell'ottica di un mercato più raffinato: sino a quel momento la commercializzazione era solamente sfusa.
Nel giro di dieci anni l'azienda si trasforma in: Società Agricola Podere dell'Angelo. L’azienda si estende su una superficie di venti ettari coltivati a vigneto, colture da seme, cereali e foraggio dove si utilizzano moderne tecnologie con un rigoroso rispetto dell'ambiente e della tradizione.
I vigneti offrono un prodotto di qualità che permette di ottenere vini Doc molto apprezzati, grazie alla collaborazione di tutto lo staff, giovane e dinamico ma sempre governato dall'esperienza del capofamiglia. Nella terra d'elezione del Sangiovese e del Trebbiano, l'azienda strizza l'occhio alla tradizione con vigne autoctone come il Pignoletto (Rebola) o il Pagadebit, vitigno a bacca bianca dall'alta resa.
La ricerca della qualità inizia sul campo con lavorazioni esclusivamente manuali per il diradamento, la selezione e la raccolta delle migliori uve: innovazione ed esperienza sono gli ingredienti fondamentali per ottenere un vino di ottima qualità. La cantina è stata riqualificata, e si avvale dell'enologo, Alessandro Arlotti. La cantina utilizza botti in acciaio inox per la fermentazione e lo stoccaggio dei vini, impianti per controllare la temperatura di fermentazione, barrique in rovere francese per l'affinamento e l’invecchiamento dei vini rossi. Perché fare il vino è come scrivere una poesia o comporre una sinfonia. Dentro c'è tutto: passione, amore, desiderio e attesa. Ma deve esserci anche armonia, affinché l'esecuzione e la realizzazione siano perfette.
Da cinquecento ulivi, coltivati in azienda, si ottiene dell'eccellente olio extra vergine d'oliva venduto direttamente in azienda.
Oltre alla cantina, esiste una piccola stalla in cui si allevano vitelli da carne, maiali e animali da cortile.

 
 
Nel giro di pochi anni si è passati dalla  vendita diretta di vino sfuso a imbottigliamento dei migliori vitigni romagnoli