I grandi cru di Monforte D’Alba

di vinoecibo
Ott. 30, 2017

Rocche dei Manzoni, azienda guidata da Rodolfo, figlio di Valentino Migliorini, dal 1974 ricerca l’eccellenza nella produzione dei grandi vini rossi di Langa

 

Il cuore della produzione di Rocche dei Manzoni, con sede e possedimenti a Monforte d’Alba, uno dei comuni più estesi di produzione del Barolo, ha origine in un territorio il cui microclima è caratterizzato dall’elevata altitudine delle sue colline. L’andamento particolare dei pendii crea canali che convogliano l’aria e aiutano le vigne, la cui altitudine media è di 350 metri s.l.m., a crescere in maniera sana e vigorosa. Unitamente alle favorevoli condizioni climatiche vi è la sensibilità di Rodolfo nei confronti della natura e del territorio stesso.

 

Rocche dei Manzoni_preview.jpg

 

Un’attenzione nella scelta dei vigneti che fa parte di una filosofia aziendale ( 50 gli ettari di proprietà, tutti situati nelle aree maggiormente vocate e con un’età media delle piante di 35 anni) più ampia che si rispecchia nella cura dei dettagli, nella continua sperimentazione e nella sostenibilità perseguita soprattutto nella conduzione biologica e biodinamica. Un approccio, quest’ultimo, che ha contribuito sensibilmente a migliorare i prodotti dal punto di vista della complessità, della freschezza e della longevità.

È senza dubbio un legame forte, voluto e indissolubile, quello di Valentino Migliorini prima e di Rodolfo poi, con questi cru, tanto che l’azienda ha sempre e solo considerato acquisizioni all’interno del comune di Monforte. Un segno evidente del forte attaccamento a queste colline e alle sue vigne più importanti: Vigna d’la Roul, Vigna Cappella di S.Stefano, Vigna Madonna Assunta e Vigna Big ‘d Big.

www.barolobig.com

 

 

 

S.Stefano_preview.jpg