Veneto

Dal Pulierin A Contrà Soarda È Sempre La Famiglia Gottardi

di Orfeo Meneghetti
Feb. 1, 2014

Dal Pulierin a Contrà Soarda è sempre la famiglia Gottardi

La cantina è stata segnalata dal premio Dedalo Minosse per la bioarchiettura

All’inizio era Pulierin, un ristorante rinomato a Bassano per la sua proposta enogastronomica. Corrono gli anni ’90 e il ristorante è all’apice del successo. Mirco Gottardi, lascia il locale. E’ una scelta che lascia un vuoto nell’enogastronomia bassanese e non solo. In cerca di forti emozioni, il titolare, cambia radicalmente strada. Il rinomato ristorante, per il momento, diventa solo un ricordo e Gottardi si dedica a un progetto ambizioso. Per qualche anno si dedica con passione alla sistemazione dell’azienda agricola Contrà Soarda ai piedi delle pendici bassanesi. 
Il periodo temporale è necessario per mettere a dimora 50 mila viti e 1000 ulivi, recuperando altre decine di vecchie piante già esistenti ma abbandonate.
Il processo produttivo avviene in gran parte manualmente e con tecniche naturali ma si avvale di una struttura bio-architettonica realizzata da Henry Zilio c che s’ispira a Gaudì e Dieste. Gli impianti sono di nuova realizzazione, all’avanguardia tecnologica. Gran parte del manufatto architettonico è costruito sottoterra, in modo da favorire il controllo del microclima interno e ridurre l’impatto ambientale. Seduce per la sinuosità degli spazi e a luminosità degli interni, tra moderni impianti di vinificazione che sfruttano la gravità per la movimentazione delle uve in fermentazione e la geotermia per la climatizzazione naturale delle sale.
In vigna gli interventi sono realizzati puntando sul biologico. E’ basso l’utilizzo di tecnologia sulla materia prima con l’utilizzo di lieviti “indigeni” Avviata la cantina, e raggiunto il mercato internazionale, Contrà Soarda raccoglie i primi successi. Il ristorante Pulierin oggi ha riaperto: non è più nella sede storica all’ingresso di Bassano, ma di fianco alla cantina.
I vini sono il Breganze Vespaiolo Soarda 2011: Vespaiola 100per cento Il Gusto è fresco e sapido e matura in botti d’acciaio. Veneto Bianco il Pendio 2008, Garganega 80 per cento e 20 Vespaiola. Il vitigno di Garganega è autoctono e conferisce mineralità al vino sin dal primo impatto con le papille gustative. I rossi sono il Veneto 2009 Marzemino nero in purezza che prende la struttura definitiva maturando un anno in legno e poi in bottiglia. La trama tannica è leggera ma è di gran qualità. Il Breganze rosso riserva terra di Lava è un merlot anche’esso in purezza. Il vino è ben strutturato anche sotto il profilo dei tannini. Per un biennio matura in legno e per un anno affina in bottiglia. 
Resta solo da vedere la struttura, gustare i vini e le pietanze del Pulierin. Tutto sotto l’egida dei Gottardi. Info 0424 505562/566785  info@contrasoarda.it