Veneto

Dal Monte Castello Di Baone A Conquistar Le Guide

di Il Merlo Parlante
Ott. 6, 2015

Dal monte Castello di Baone a conquistar le guide,Giordano Emo Capodilista inanella tre vittorie d'un colpo

Nobiltà per nobiltà

L'Ireneo Cabernet Sauvignon Colli Euganei Doc 2012 si è aggiudicato i Tre Bicchieri® della guida Vini d'Italia 2016 il riconoscimento nazionale per le migliori etichette degustate da 70 esperti del Gambero Rosso negli ultimi cinque mesi. La premiazione avrà luogo nella mattinata di sabato 17 ottobre prossimo a Roma presso l'Auditorium del Massimo, con una degustazione a seguire nel pomeriggio presso lo Sheraton Rome Hotel and Conference Center. L'Irenèo Cabernet Sauvignon Colli Euganei D.O.C. viene ottenuto con le migliori uve di Cabernet Sauvignon, Merlot e Carmenère prodotte sul Monte Castello a Baone utilizzando prodotti che rispettano il più possibile l'ambiente. E' un vino caldo e ben strutturato dal colore rosso rubino intenso con aromi suadenti di frutta a bacca nera con sensazioni di spezie, ideale per accompagnare carni rosse pregiate, selvaggina nobile e formaggi stagionati.

Nobiltà per nobiltà

Eccelsa Donna Daria per i vini dell'Espresso

Secondo riconoscimento ottenuto sempre dal bravo Giordano Emo Capodilista, ventiduesima generazione dell'aristocratica famiglia patavina, quello per il Donna Daria Fior d’Arancio Passito Colli Euganei DOCG 2013 selezionato tra i Vini dell’Eccellenza della Guida Vini d’Italia de L’Espresso 2016. Anche in questo caso il vino in questione è prodotto sul Monte Castello a Baone, ha un colore giallo dorato, con note di agrumi, da abbinare a tavola ai formaggi, al fegato d'oca e d'anitra, ai dolci alla crema ed alla frutta, e alla pasticceria secca. Di Donna Daria sentiremo parlare giovedì prossimo 8 ottobre alla presentazione della Guida a Firenze, nella Stazione Leopolda, in occasione anche della presentazione della Guida Ristoranti d’Italia 2016.

Eccelsa Donna Daria per i vini dell'Espresso

L'ottimo come media

Ma come recita l'adagio, non c'è due senza tre ed ecco scendere in campo la Guida Slow Wine 2016 di Slow Food che ha assegnato all'azienda vitinvinicola padovana La Bottiglia. Ovvero il premio che segnala l’ottima qualità media di tutte le bottiglie degustate dalla commissione. Il 24 ottobre prossimo a Montecatini Terme al Teatro Verdi Slow Food presenterà nella mattinata la guida Slow Wine e nel pomeriggio darà spazio alla Grande Degustazione alla presenza anche del fior d'arancio passito padovano.

“Siamo onorati di aver ricevuto questi riconoscimenti importanti – spiega  Giordano Emo Capodilista – che ci rafforzano e confermano che la strada che abbiamo intrapreso è quella giusta.” Un'azienda, la Montecchia, che  è stata insignita anche a livello comunitario del premio per il “Progetto GBE Factory” assegnato per l’utilizzo di fonti di energia rinnovabile dalla Commissione Europea. L'azienda e l'agriturismo lavorano infatti con l'energia pulita prodotta dall'impianto fotovoltaico aziendale di circa 120 KW installato sul tetto dei magazzini. Senza contare che la stessa azienda per rispettare l'ecosostenibilità utilizza tronchi d'acacia a sostegno delle vigne ed evita l'uso di sostanze chimiche.Prosit!

L'ottimo come media