Veneto

Un Arcobaleno Di Sapori Splende Nel Vicentino

di vinoecibo
Aprile 9, 2014

Un Arcobaleno di Sapori splende nel vicentino , Il vincitore della “sfida” tra chef per il “Piatto Nuove Idee”

La gustosa idea organizzata dall'associazione provinciale Ristoratori-Confcommercio che entrà nei menu dei locali aderenti

“Arcobaleno di sapori” è il Piatto Nuove Idee di primavera che verrà proposto a tutta la ristorazione vicentina per arricchire i menu dei locali del territorio con un piatto unico che diventa un’autentica degustazione dei sapori di stagione. A decretarlo, lo scorso venerdì 4 aprile, una giuria di giornalisti, foodblogger ed esperti del settore enogastronomico che hanno partecipato in veste di giudici alla “sfida” svoltasi all’Università del Gusto di Creazzo, la struttura formativa di Confcommercio Vicenza.
La gustosa idea organizzata dall'associazione provinciale Ristoratori-Confcommercio  che entrà nei menu dei locali aderenti

Sette ristoranti storci dei Berici

A contendersi il “titolo” stagionale del “Piatto Nuove Idee”, iniziativa promossa dall’Associazione Provinciale Ristoratori, gli chef del gruppo “Le Buone Tavole dei Berici”, sette storici ristoranti che da più di trent’anni rappresentano un punto di riferimento nel settore. A loro il compito di studiare i piatti che sono stati sottoposti alla giuria che ha premiato la creatività della chef Sandra Primon dell'Antico Ristorante “Primon” di Noventa Vicentina, con il suo “Arcobaleno di sapori”. Una composizione con un’insalata di asparagi bianchi e verdi, guarniti con spicchi di uovo sodo, una cocotte di densa crema di piselli, arricchita da una quenelle di “panà”. Una specialità della cucina povera veneta a base di pane raffermo, quest'ultima che on ha mancato di rinverdire la memoria dei piatti della nonna in qualche “datato” giudice presente in commissione. A completare il piatto, una millefoglie di pollo e verdure al vapore.

Sette ristoranti storci dei Berici

Un piatto unico che piace

Accanto al piatto vincitore di questa “sfida” tra colleghi ma anche amici che hanno saputo cogliere appieno lo spirito dell'iniziativa, altri cinque creazioni preparate con pari professionalità  dagli chef Giuseppe Zamboni della Trattoria “Zamboni” di Lapio, Imera Gianello dell'Antica Osteria “Penacio” di Soghe di Arcugnano, Martino Zanella della Vecchia Ostaria “Toni Cuco” di Grancona, Gino Gasparella del “Piccolo Mondo” Ristorante da Gino di Zovencedo, Monica Gianesin della Trattoria “Isetta” di Grancona; tutti coadiuvati dal presidente del gruppo, lo chef Roberto Berno dell'Antica Trattoria “Al Sole” di Castegnero.
 
Ora, l''attesa è per la seconda fase dell’iniziativa quando martedì 15 aprile, alle ore 16.00, il piatto verrà presentato alla ristorazione vicentina e per i ristoratori che decideranno di proporlo nel proprio locale, oltre ad esporre una locandina, saranno inseriti in una sezione speciale del sito ristoratoridivicenza.it, il portale della cucina vicentina.

Un piatto unico che piace

Sicura riconferma dal pubblico dei giovani

“Con questa iniziativa – spiega Ernesto Boschiero, direttore della Confcommercio di Vicenza - puntiamo a dare nuovi spunti alla ristorazione per l’inserimento in menu di piatti unici legati alla stagione. Pensiamo infatti che queste specialità possano essere ben accolte dalla clientela, soprattutto quella più giovane. Sensibile all’ottimo rapporto tra qualità dell’offerta e prezzo proposto e che non a caso, ha premiato chi ha tenuto in menu i Piatti Nuove Idee selezionati nelle scorse stagioni. Va ricordato infine che già a partire da venerdì 11 aprile, “Arcobaleno di sapori” potrà essere gustato in anteprima nei ristoranti de Le Buone Tavole dei Berici che tutti insieme l’hanno adottato nel loro menu.

Nelle foto : il piatto vincitore, gli chef schierati al completo, Sandra Primon , alcuni momenti delle realizzazioni e il momento iniziale della gara illustrata dal dottor Boschiero.
 
 

Sicura riconferma dal pubblico dei giovani