Terminata la pausa invernale per il ristorante di Andrea Ribaldone

di vinoecibo
Marzo 19, 2018

Di nuovo tutti in pista all'Osteria Arborina 

Andrea Ribaldone stella Michelin.jpg

 

Terminata la pausa invernale è di nuovo aperta al pubblico Osteria Arborina, il ristorante gastronomico di Andrea Ribaldone a La Morra (CN), affacciato sulle vigne delle Langhe e contiguo al Relais Arborina.

andrea ribaldone.jpg

 

La squadra, fresca di conquista della stella Michelin e del premio Miglior performance dell'anno per la Guida Espresso 2018, non cambia: in cucina Andrea Ribaldone sarà sempre affianco dal resident chef Umberto Del Nobile e da Daniel Zeilinga, capo-partita ai secondi e agli antipasti; in sala ci sarà Davide Canina, sommelier e restaurant manager ( foto sotto e in uno scatto di Gianluca Grassano, maître sarà Devis Chiodi. General manager del ristorante sarà sempre Salvatore Iandolino, socio dello chef Andrea Ribaldone  ( con lui nella foto che lo ritrae con lo chef ) nella restaurant management company ARCO.

 

salvatore iandolino.jpg

 

Rinnovata la fiducia a tutto il team da parte di Ivano Veglio e Michele Lodi di Sole Di San Martino, che da sempre hanno sostenuto il progetto e che continuano, attraverso importanti modifiche alla struttura, a promuovere il percorso dello chef: in primavera il BAR&GRILL Terrace, la terrazza panoramica di Osteria Arborina, avrà una nuova configurazione.

 

Il dream team di Osteria Arborina @danielzeilinga @umbertodelnobile @marcomannori.jpg

 

La novità della riapertura è una carta dei vini sempre più ricercata e ricca di prestigiose etichette, con una grande apertura alla Francia e all'Italia: le grandi firme dello Champagne con una selezione di Dom Perignon e una selezione Krug con il Clos du Mesnil (2002) e il Collection (1990); le grandi firme del Riesling; una selezione di Premier Cru e Grand Cru di Borgogna e i 6 Premier Cru grand classé.

 

davide canina , sommelier , arborina.jpg

 

In carta ci saranno molti vini di Langa: verticali di Barolo e Barbaresco dal Bricco Rocche di Ceretto al Monfortino di Giacomo Conterno, dai cru di Roberto Voerzio a Bartolo Mascarello fino al Bricco Boschis San Giuseppe di Cavallotto.

 

Sommelier_Davide Canina_foto di Gianluca Grassano.jpg

 

Le novità della carta si concludono con le grandi firme della Toscana, i Brunello di Montalcino, con una verticale di Biondi Santi e con un raro Soldera del 1987. Inoltre annate vecchie di Supertuscan con Solaia, Tignanello e Sassicaia. 

 

terrazza arborina , la morra, cuneo , michelin.jpg

 

Le novità della carta si concludono con le grandi firme della Toscana, i Brunello di Montalcino, con una verticale di Biondi Santi e con un raro Soldera del 1987. Inoltre annate vecchie di Supertuscan con Solaia, Tignanello e Sassicaia. 

Osteria Arborina sarà come sempre aperta dal martedì alla domenica a pranzo. Cona la primavera aprira pure la terrazza BAR&GRILL di Osteria Arborina.

osteria arborina.jpg