QB Duepuntozero

di Giovanna Romeo
Maggio 26, 2019

Talento e cultura culinaria nei piatti di Alberto Bertani

duepuntozero_giovanna romeo _interno.jpg

 

Conoscere e meravigliarsi, cogliere la natura nell’essenza di un piatto, nell’individualità di ogni singolo elemento che pensato, unito, rimescolato e lavorato nutre l’anima di felicità. Succede così che al QB Duepuntozero, ristorante affacciato sul porticciolo di Salò, il piacere si trasla dal palato agli occhi, dagli occhi al palato. Una sala di design dai colori sobri e di raffinata vanità, anticipa il piacere del futuro godimento culinario. C’è Irene ad accogliervi, compagna di Alberto nella vita e in questo viaggio che oggi compie dieci anni. Un progetto di cucina che inizia nel 2009 dopo la conclusione dell’esperienza lavorativa dello chef Bertani come executive all’Hotel Bellerive di Salò.

 

uovo.jpg

 

QB Duepuntozero, un nuovo inizio e “quanto basta” per raccontare la cultura gastronomica della sponda bresciana del Lago di Garda. La si respira, la si vive, la si assapora in ogni piatto che è sintesi fra ricerca e cura, semplicità e profondità di gusto. Un lavoro quotidiano di sperimentazione con l’orgoglio di portare avanti una cucina che è anche una storia personale. Racconta del coregone, dei capperi di Gargnano, dei limoni e dell’olio extravergine gardesano che sposano la cucina gourmet di Alberto; come nella “Tartare di coregone, capperi di Gargnano e limoni confit, sabbia alla salvia e gel al Valtenesi chiaretto” o la “Battuta di fassona piemontese di Oberto alla carbonara” con guanciale di Amatrice croccante, sapido e gustoso.

 

raviolo _giovanna romeo _due punto zero ristorante _.jpg

 

I ravioli di pasta fresca ripieni di patate e aglio orsino, impepata di cozze e briciole di pane al limone, così come lo spaghetto monograno Felicetti, aglio nero, mandorla in due consistenze, bottarga di trota e lime, sono piatti incentrati su equilibrio e lunghezza gustativa.

 

spaghetto monograno felicetti_giovanna romeo.jpg

 

Avete mai assaggiato una crema di patate e borragine con erbe spontanee come dragoncello, rafano, silene vulgaris, fiori di timo, germogli di ginepro, bacche di pino silvestre e fiori eduli? Una vera taste experience. E poi ancora il territorio con il “Coregone, lenticchie beluga, crema di pomodorini gialli e polvere di cappero di Gargnano”.

 

IMG_20190514_133019_resized_20190519_061215184.jpg

 

Sono i sapori, opposti e contrari del “Minestrone di frutta e verdura e gelato al frutto della passione” a riportare freschezza a un palato avvolto da mille seduzioni.

 

fine _giovanna romeo _ristorante due punto zero.jpg

 

Golosa la piccola pasticceria come la panna cotta al cardamomo con salsa di fragola e lime o le ossa da mordere cacao e nocciole o la crostatina di pralinato alle nocciole e cremoso al fondente, ennesima dimostrazione del talento di Alberto Bertani anche nell’arte dolciaria.

 

sfursat_giovanna romeo _qb due punto zero.jpg

 

Una carta vini di 250 etichette che parla di piccoli produttori e predilige referenze che, in ogni singolo sorso, raccontano la loro quotidiana ricerca personale.

QB Duepuntozero ovvero la cucina come arte, scienza, amore.

 

 

https://www.qbduepuntozero.com/

Alberto Bertani.jpg