Al Lob’s la cucina dei 7 mari

di Marco Bevilacqua
Gen. 28, 2019

Proposte insolite nel nuovo ristorante di pesce di Monselice. Con un tocco di esotismo

2 - MENU PANINO ALL'ASTICE AVOCADO LIME 2591.jpg

 

Cucina di mare con orizzonte esotico. E con un occhio di riguardo al portafoglio del cliente. È questa, in sintesi, la filosofia del nuovo ristorante Lob’s, aperto da poco più di un mese lungo la statale 16, a Monselice, dalla famiglia Celeghin (gruppo Dmo). L’idea – che visto il successo sarà presto esportata anche a Reggio Emilia, Carpi e Buccinasco – è quella di offrire piatti a base di pesce e crostacei rari da trovare in altri ristoranti. Non aspettatevi proposte ricercate di chef da prime time: il menu Lob’s è quanto si avvicina di più all’idea di un fast food di qualità, che però vede protagonisti assoluti non la carne, ma ingredienti ittici come granchio, tonno, gamberi, aragosta, proposti spesso in combinazioni in auge in altre parti del mondo.

Un esempio su tutti: difficilmente in un ristorante di pesce vi verrà in mente di ordinare un panino all’astice, a meno che non vi troviate nel Maine o nello stato di New York. Invece al Lob’s – che non a caso si ispira al nome “lobster”, aragosta in inglese – potrete farvi ingolosire dai panini della linea “New England” come il “Lob’s roll Maine classic” (mezzo astice, insalata, salsa allo yogurt e patate fritte a parte, euro 15,80) o il “Lob’s roll Maine gourmet” (mezzo astice, avocado, julienne di rapa rossa e salsa, anche questo servito con patate fritte, euro 17,80).

 

3 - MENU SPECIALS LOB'S SHELLFISH SELECTION.jpg

 

Noi l’astice lo abbiamo provato intero e impiattato nella versione “Special One” (astice alla griglia da 400 gr, accompagnato da salsa, verdure di stagione grigliate, broccoli al vapore e patate fritte dippers, euro 19,50). Gli astici sono canadesi (arrivano vivi alle cucine del Lob’s), perciò meno gustosi di quelli che si trovano in Sardegna o in Dalmazia, ma il piatto si fa apprezzare per una indovinata composizione.

Degni di nota anche i rigorosi standard di qualità adottati dal ristorante in tema di tracciabilità dei prodotti e di gestione della catena del freddo. Per scelta, il Lob’s non serve pesce crudo.

Fra le proposte “inconsuete” per questo angolo di Nord-est – e qui il Lob’s può puntare decisamente alla palma dell’originalità – ci sono sicuramente zuppe come la Kalakeitto, piatto tradizionale finlandese a base di salmone, persico, patate, verdure e aneto, o la “Gumbo Caribbean”, specialità della Louisiana a base di gamberi con salsiccia piccante, bacon e verdure, servita con crostini di pane tostato. Entrambi gustosi esempi di piatti unici, in menu a 9,50 euro.

Invitante anche lo “Yucatan mix”, filetto di pesce persico alla griglia servito con ananas caramellato, gamberi al tegame e zucchine (euro 13,50).

 

4 - MENU KALAKEITTO NORTHSEA SOUP 2287.jpg

 

I prezzi, come si vede, sono alla portata di tutti. Specie per chi desidera consumare soltanto uno sfizio veloce, come il “Louisiana shrimps bucket” (secchiello di gamberi saltati alla creola con paprika piccante e salsa yogurt, euro 7,80), l’“Albondigas” (polpette di salmone e carciofi, merluzzo e patate, tonno e zucchine servite con patate fritte) o l’immancabile “Fish & Chips” (filetto di merluzzo e patate fritte, euro 6,80). In ogni caso, quasi tutte le voci in menu sono piatti unici, più che sufficienti per un pasto completo.

Uno sguardo all’ambiente: sale ariose, arredamento minimal, open space informale, ma accogliente.

Personale giovane e attento e velocità di servizio fanno il resto. La carta delle bevande è sufficientemente dotata (dai fermi alle bollicine), con buona rappresentanza di birre, mentre il settore dessert si affida a qualche invitante proposta a base di frutta (come il sorbetto alla mela verde) o di cioccolato.

Un’ultima nota: chi proprio non può soffrire pesce e crostacei può consolarsi con i panini alla carne, serviti in varie misure di hamburger di manzo. Così come i nostalgici dei primi a base di pasta possono optare per i tonnarelli al granciporro, pomodorini e aneto o magari per i superclassici tagliolini all’astice.

 

5 - RIST 3624.jpg

 

INFO: lobsrestaurant.it